22 giugno 2007

Latin Steak - Nuevo Latino

Sfogliando la rivista "Cuisine at Home" sono stata intrigata dagli ingredienti, dal nome e dai colori di questa ricetta, ed ho pertanto deciso di provarla.
In realta' non si tratta di una ricetta unica; si tratta di un menu' completo, assemblato in un unico piatto!
E, sebbene occorrano due ore di preparazione, ne vale assolutamente la pena: e' un'esplosione di sapori e colori, che si contrastano e complementano allo stesso tempo!


Latin- spiced Steak con Escabeche

2 bistecche spesse di controfiletto di manzo, da 500 gr l'una
1 cucchiaio di polvere di chili
1 spicchio di aglio, tritato
1 cucchiaino di paprika
1 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di cacao amaro
1/4 di cucchiaino di pepe di cayenne
1/4 di cucchiaino di cannella in polvere
2 cucchiai di olio
1/2 mazzetto di cilantro fresco, tritato
2 cucchiai di cipolla rossa, tritata
olio di oliva, sale e succo di lime a piacere

Mescolate le spezie con l'olio fino ad ottenere una pastella, che strofinerete su entrambi i lati delle bistecche.
Preriscaldate il forno a 200 gradi. Riscaldate un po' di olio in una padella e fate rosolare le bistecche, 3 minuti per lato. Poi finite la cottura in forno per 8-10 minuti. Aspettate 5 minuti (NON BARATE!) poi tagliate la carne a fettine e conditele con il cilantro, la cipolla, olio, sale e succo di lime.

Escabeche

Di solito si tratta della marinatura per pesce cotto; in questo caso, e' stata trasformata in una sorta di insalata di accompagnamento, per rinfrescare il palato. Considerando che deve insaporirsi bene, e' consigliabile iniziare a prepararla per prima.

150 gr di pomodorini, tagliati a quarti
1/2 cetriolo, pelato e tagliato a dadini
1 peperone dolce verde, tagliato a dadini
1 poblano, tagliato a dadini
70 gr di cipolal rossa, tritata
1/2 mazzetto di cilantro fresco, tritato
il succo di 1 arancia, 1 limone, 1 lime
sale

Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola; aggiustare di sale; coprire con un foglio di pellicola e mettere in frigo fino al momento di servire.

Mofongo

E' un tradizionale piatto dominicano, spicy, a base di puree di plantani e aglio. La versione qui proposta e' arricchita dalle patate dolci, che conferiscono un colore e un sapore piu' vibrante al piatto.

2 plantani
500 gr di patate dolci,
2 cucchiaini di aglio trtitato
2 cucchiai di cipolla rossa tritata
1 chipotle in adobo*, tritato finissimo (potete aggiugnere di piu' se vi piace il forte)
1/2 cucchiaino di pepe nero
1/2 cucchiaino di cumino in polvere
succo di 1/2 arancia
sale a piacere

Cuocete i plantati, pelati e affettati a rondelle, e le patate dolci, pelate e tagliate a dadi, per 15-20 minuti o finche' risulteranno teneri infilzandoli con una forchetta (NON FATELI SCUOCERLI!).
Scolateli, rimetteteli nella stessa pentola sul fuoco, aggiungetevi l'aglio e cominciate a schiacciarli, facendo cosi' evaporare eventuali tracce di liquido. Cuocete per 5 mintui. Togliete dal fuoco ed incorporatevi la cipolla, le spezie e il succo dell'arancia. Aggiustate di sale e servite.


* Chipotle sono gli jalapeno - tipo di peperoncino molto usato nella cucina sud-americana - affumicati e conservati in una salsa rossa, detta adobo, a base di pure' di pomodoro, sale, olio, aceto, cipolla, aglio, paprika, origano e alloro.

RICETTA PRESA E LEGGERMENTE MODIFICATA DALLA RIVISTA Cuisine at home, numero 61, Febbraio 2007.

2 commenti:

  1. Bella l'idea del cacao amaro in un condimento che non sia il classico mole.
    Ti ho trascritto la ricetta delle cialde trovata sulla scatola del "ferro". Kat

    RispondiElimina
  2. Grazie mille!
    La provero' al piu' presto! Imma

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!