20 agosto 2007

Nuvole su ... Downtown!


Non molti sapranno che il mio computer ha vita propria e il piu' delle volte e ' lui che decide quando e come io posso interagire coi comandi e farne buon uso!!!! Questo spiegherebbe la mia assenza forzata dal blog per quasi una settimana.
Eppure ne avrei di cose da dire: sono stati giorni diciamo ricchi di avvenimenti, e considerando la vita da "casalinga frustrata" che faccio, mi ci vuole veramente poco per sentirmi "appagata"!!!!
Una delle cose che mi aiuta a superare crisi di nostalgia, depressione, infelicita', ognuno la chiami come vuole, e' scrivere sul mio blog. Da' un senso alla mia giornata, lunga e solitaria.
Leggevo tempo fa su un website una sorta di critica ai blog, condiderati dall'autore come qualcosa di meramente autocelebrativo, che va di moda, ma in fondo senza sostanza (ha fatto comunque delle eccezioni).
Non sono d'accordo. Certamente il blog e' qualcosa di personale, anche se ha un tema specifico, e' sempre una visione in prima persona di eventi ed esperienze vissute dall'autore. Inoltre, essendo il blog una sorta di diario private, mi sembra normale che l’io dell’autore sia predominante. Per me, invece, e' un modo di comunicare che ben si adatta a quest'era di globalizzazione virtuale, che permette di crearsi un circolo di amici che va al di la' dell'ambito strettamente geografico di dove si vive.
Amici... lo so qualcuno potrebbe dire che gli amici son ben altro, sono quelli che ti stanno accanto, che ti supportano, che hanno anche il coraggio di criticarti. Quelli sul web sono solo "contatti". Cinicamente non lo so piu'. Ho scoperto che chi non ti conosce e' capace di darti di piu', forse perche' non ci perde niente, puo' scomparire dalla tua vita come e quando gli pare, senza spiegazioni. Eppure a volte un suo gesto o una frase puo' aprirti gli occhi, ridarti speranza, farti sentire di nuovo vivo. E magari quell'unico gesto, basta.

Clouds on ... Downtown!

Not everybody knows that my computer has its own life and most of the time, he decides when and how I can use it! That would explain why I’ve disappeared in the last few days!
And still, I would have so many things to say: it has been a week full of excitement and it’s easy to talk about excitement living the life of a depressed housewife.
That’s why writing on my blog help me going through the long and lonely day.
I was reading, a while ago, on a website, a critique to the many blogs on Internet: his opinion is that the blogs are just a new trend, which helps to auto-celebrate the writer of the blog and nothing else (few exceptions).
I disagree. For sure any blog is quite personal, and even when it has a specific topic, it still has the vision strictly distinctive of the writer, based on his experiences of life. And since a blog is a sort of private journal, it’s quite typical that his persona would emerge.
I consider a blog a very modern way of communicating, quite compatible with the virtual globalization; it will help you to create a circle of friends, which will break any geographical border.
Friends…. I know, somebody could always say that friends are more than a “contact” on your list of messenger. Maybe, maybe not! But often who doesn’t know you is capable to give you more, because doesn’t have any interests, doesn’t have anything to lose if they share with you a good word, an advice. They can be more honest than a “friend”. And sometime, their truth will help you to open your eyes for good and let you feel alive again. And maybe that only gesture is enough.

13 commenti:

  1. i love you so much.............................un abbraccio e un sorriso

    RispondiElimina
  2. Grazie Carmen. Meno male che ci sei tu!

    RispondiElimina
  3. Imma, a me piace tanto venire a leggere il tuo blog!!!!
    Ti mando un abbraccio sapendo di vederti presto....

    RispondiElimina
  4. Grazie Lydia! A big hug for you too!

    RispondiElimina
  5. a me piaciono i blog e tanto,il tuo tra quelli :-)))
    un abbraccio forte !!!

    RispondiElimina
  6. Imma accendiamo il sole?! ^_^
    Mi raccomando, prepara il caffè che passo a vedere come stai!

    Ti abbraccio ^.^
    Do

    P.S. viva l'autocelebrazione, viva le persone che comunicano, viva quelle che sanno ascoltare e capire!

    RispondiElimina
  7. Grazie anche a te Rossella!

    Fabdo, quale caffe' preferisci? Vedo che hai colto il mio punto!!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Imma, è un piacere passare da te. Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. condivido questa tua riflessione completamente. e poi vedremo se e' una moda, vedremo se i blog si estingueranno o se continueranno perche' tanti finalmente hanno trovato un modo per esprimersi e per sentirsi meno soli.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Appoggio in pieno, io ho scovato personcine davvero speciali, instaurato tutto sommato con molte di loro un rapporto non solo virtuale ma anche reale.. fatto di voci, parole, e-mail, tutte cose che mi fanno sorridere, e quello non mi risulta sia mai un male, ANZI! E celebriamocela un pochino questa comunicazione che ce l'han data in dotazione.. era computerizzata o meno! ;-D
    ^.^

    RispondiElimina
  11. UUhhh, and I forgot to tell you you've got mail darling! ^-^
    Baciozzoli

    RispondiElimina
  12. carissima Imma, ti capisco e condivido pienamente!!
    W i blog
    Un BAcione

    RispondiElimina
  13. Ti ho scoperto solo oggi, grazie ai cuochi di carta. Ho letto anch'io il tipo che criticava i blog troppo autocelebrativi.. non ne vedo il motivo. Se una cosa non ti piace basta un clik e cambi pagina, meglio di così.. Però sul tuo di blog ci resto!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!