6 gennaio 2008

Panna cotta al miele con gelee di arancia

La panna cotta - dolce di origine piemontese - e' stato un dessert a me sconosciuto finche' non sono venuta negli States. Ne avevo sentito parlare, ma non lo avevo mai fatto, ne' mangiato, finche' appunto l'ho visto fare in tv da uno chef americano, Michael Smith. Incredibile, vero?

La ricetta mi ha colpito per la sua semplicita' e allo stesso tempo per la possibilita' di poter apportare diverse varianti, creando ogni volta un nuovo gusto.

La ricetta base prevede l'uso di panna fresca; del resto il dolce si chiama panna cotta!!!! Ma ho notato che il risultato e' troppo pesante. Cosi' uso meta' quantita' di panna e meta' di latte (a volte yogurt addirittuta per ottenere quel po' di amarognolo alla fine). Ed invece dello zucchero ho usato il miele. 

 

panna cotta con gelatina di arancia

Ingredienti:

250 ml latte

250 ml panna fresca

125 gr miele

3 fogli di gelatina (2 gr l'uno), ammorbiditi per 10 minuti in acqua fredda

 

Portare a bollore - ma senza far bollire - panna, latte e miele, facendo si' che il miele sia ben sciolto. togliere la pentola dal fuoco ed aggiungere i fogli di gelatina ben strizzati, mescolando per farli sciogliere bene.

Per accelerare il processo di raffreddamento, mettete in una ciotola larga ghiaccio e acqua e appoggiatevi un'altra ciotola sopra contentente la panna cotta. Appena vedete che inizia ad addensarsi, versatela nello stampo o negli stampini prescelti e mettete la panna cotta in frigo per diverse ore, finche' sara' ben soda.

Quando sara' soda, copritela con una gelatina di arancia, fatta in questo modo: riscaldate 125 ml di succo di arancia con un paio di cucchiai di zucchero (potete anche ometterli). Lontano dal fuoco, aggiungetevi 2 fogli di gelatina, precedentemente ammorbiditi e ben strizzati, e fate amalgamare bene. Fate raffreddare prima di versare sulla panna cotta. Io l'ho poi guarnito con una fogliolina di rosmarino.

Nota: se vi dovesse rimanere del succo di arancia "gelatinato", versatelo in vaschette di alluminio usa e getta e mangiatelo come dessert ipocalorico!

5 commenti:

  1. Ciao. Linkata!
    Complimenti per il blog...fa venire voglia di mangiare!

    RispondiElimina
  2. Grazie mille per la ricetta,sei bravissima
    ;D Mirtilla

    RispondiElimina
  3. wow... mi sa che è proprio buona... te la rubo! :D
    Smakkonissimi!!!
    =(^.^)=

    RispondiElimina
  4. Ciao, passata per caso nel tuo blog,ne sono rimasta entusiasta.
    L'utilizzazione di ricette di varie provenienze è il massimo della mia goduria, (non per niente mi chiamo nonna fusion.
    E' spiegato tutto molta chiarezza e semplicità.
    Verrò a trovarti spesso.
    nonna fusion

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!