19 aprile 2008

Come NON fare i passatelli!

Mi ero armata di buoni propositi e tanta energia. Approfittando del fatto che la mia dolce meta' e' super-raffreddata, avevo pensato di fargli i passatelli in brodo invece del semplice brodino di verdure. In fondo un brodo vale l'altro, no? E almeno cosi' io facevo un altro esperimento.

Cosi', appena sveglia stamattina, ho messo a fare il brodo di manzo (ho semplicemente messo nell'acqua fredda carote, sedano, un pezzetto di carne, foglie di alloro, chiodi di garofano, un po' di cipolla, una grattuggiata di noce moscata, un pochino di sale e ho fatto cuocere per un paio di ore). Poi, mi sono comodamente messa a chattare con Carmen, convita di avere tutti gli ingredienti previsti per fare i famosi passatelli. Era da un po' che ci pensavo, anche perche' la dolcissima Luvi, mi ha regalato il ferro per passatelli. GRAZIE ANCORA LUVI!!!!

Poi, al momento cruciale... non ho abbastanza parmigiano!!!! E il pangrattato? ho solo quello insaporito con erbe!!!!! Ouch ouch ouch....

Che fare? Ci provo lo stesso. Mi perdonino gli emiliani, l'Accademia del Bollito e spero che Dante non si rivolti nella tomba... alla fine usando le dosi della ricetta di Luvi, ho fatto finalmente i passatelli. E devo dire, che il risultato non e' niente male (almeno per una che non li ha mai fatti, ne' mangiati!)! 

 

 IMG_0674

 

Ingredienti: (2 persone)

 

60 gr parmigiano grattugiato (io ho usato 20 gr parmigiano + 40 gr provolone invecchiato grattuggiato)

60 gr pangrattato (ideale se di pane emiliano/romagnolo: mollica bianca) (io ho usato 60 gr di pangrattato alle erbe)

1 uovo intero + 1 tuorlo

noce moscata

scorza di 1 limone (facoltativo) (io non l'ho messa)

1,2 l di buon brodo (io ho usato quello di manzo)

 

Mescolare tutti gli ingredienti, cercando di ottenere un impasto simile ad una frolla morbida. Per capire se l'impasto e' della giusta consistenza, questo non dovra' spezzarsi ne' avere forma ovale quando vi si passa lo speciale ferro per passatelli (vedi filmato!). Aggiungete eventualmente poco latte/brodo o pangrattato se l'impasto fosse troppo duro; o parmigiano e pangrattato nella stessa quantita' se fosse, al contrario, troppo morbido.

Per ottenere i passatelli, strofinate il ferro  sul'impasto, come si vede nel video; oppure, se non dovesse avere lo strumento, usate uno schiacciapatate a fori larghi.

 

IMG_0670

 

Fate bollire il brodo e gettatevi i pasatelli appena fatti. Saranno pronti appena saliranno a galla.

 

7 commenti:

  1. I passatelli non mi sono mai cimentata a farli...devo provare!
    Grazie per la visita

    RispondiElimina
  2. Complimenti per i cavatelli ed in particolare per i ravioloni che ci sono al post di sotto, brava!!

    RispondiElimina
  3. grazie di questa ricetta,è tanto che non preparo i passatelli grazie di avermeli ricordati buona domenica

    RispondiElimina
  4. Anche i passatelli con lo strumento giusto! Bravissima!

    RispondiElimina
  5. Come avrai capito il tuo blog mi piace molto e ho pensato di assegnarti il mio premio. Puoi ritirarlo qui http://lauracucina.blogspot.com/.

    Spero ti faccia piacere

    RispondiElimina
  6. cavolo non li ho mai fatti!!!! però mi attirano e il ferro per farli è bellissimo :-)))

    RispondiElimina
  7. Stupendi i passatelli, sia tradizionali che reinventati...ho deciso, la prima volta che torno in Italia (e ho un po'di tempo), mi compero l'aggeggio per i passatelli e magari anche il torcolo per fare i bigoli!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!