14 ottobre 2008

eat pray love

Bookclub

Finalmente e' stato il mio turno di ospitare il bookclub (una settimana fa!!). E, secondo le regole, ho scelto il libro da leggere per questo mese e ho organizzato il buffet.eatpraylove

La scelta del libro non e' stata casuale o forse dovrei dire e' stato il destino a scegliere per me. La prima settimana di lavoro nella scuola dove sto, vengo introdotta ad una signora, uno dei nostri supplier, che appena sente il mio accento mi chiede la provenienza. E quando le dico che sono italiana, di Napoli, si illumina. E mi dice che ha appena finito di  leggere un libro dove si parla di questa splendida citta' (anche se e' un accenno e non sono sicura che sia poi cosi' positivo!!!!). E mi scrive titolo e autore su un pezzo di carta.

Il libro s'intitola "eat pray love" ed e' il memoir di Elisabeth Gilbert, l'autrice appunto, che verso i 30 anni ha una forte crisi di identita' e decide, dopo aver divorziato dal marito, di ricercare se stessa - guidata dalla Voce - attraverso un viaggio che durera' un anno intero.

Di questo anno, i primi 4 mesi li trascorre in Italia (di qui il verbo EAT nel titolo!!!), dove impara l'arte del piacere, studiando l'italiano e  e mangiando come un maiale (scrive che ha messo su i piu' felici 23 pounds in questo periodo!!!). Poi si trasferisce per altri 4 mesi in India per un periodo di profonda spiritualita' (PRAY), attraverso yoga e meditazione. Ed infine, si reca - o meglio ritorna - sempre per 4 mesi in Indonesia, dove come si era prefissa dall'inizio di questo viaggio, si propone di trovare un equilibrio in se stessa, cercando di far conciliare quello che ha imparato durante il suo girovagare, ovvero il piacere con la spiritualita' ed ovviamente s'innamora (LOVE).

Il libro e' molto semplice; si legge facilmente per il modo in cui e' stato scritto ed e' credibile. Se avete tempo e opportunita', vi consiglio veramente di leggerlo. Nel frattempo vi lascio con un estratto del libro:

I instantly love Naples. Wild, raucous, noisy, dirty, balls-out Naples. An anthill inside a rabbit warren, with all the exoticism of a Middle-eastern bazaar and a touch of New Orleans voodoo. A tripped-out, dangerous and cheerful nuthouse [...] The Neapolitan women in particular are such a gang of tough-voiced. loud-mouthed, generous, nosy dames, all bossy and annoyed and right up in your face and just trying to friggin' help you for chrissake [...]

E ultima chicca: c'e' un intero paragrafo dedicato all'elogio della pizza margherita con doppia mozzarella che la protagonista ha mangiato nientepopodimeno che alla famosissima ...PIZZERIA DA MICHELE

If you go to Naples and don’t eat this pizza, please lie to me later and tell me that you did.

Ma passiamo al menu' del buffet. Ho optato per un fusion menu', cercando di integrare la cucina indiana e quella italiana. In realta', avrei dovuto aggiungere anche qualche ricetta indonesiana, ma ho avuto pochissimo tempo e, confesso, per alcuni piatti indiani - anche se avevo gia' comprato tutti gli ingredienti per fare le ricette in casa - sono dovuta ricorrere al negozio indiano per mancanza di tempo. Le ricette le postero' a parte, e nel frattempo cerchero' anche di fare quelle indiane (ormai gli ingredienti li ho comprati!!!).

 

IMG_2745

IMG_2744

  • Samosa vegetali
  • Dhal al limone e cocco con pane tandoori

IMG_2738

IMG_2753

Infine, rubando l'idea ad un ristorante indiano, ho servito dei cristalli di zucchero - comprati in nel negozio indiano - mescolati a semi di finocchietto. Si prelevano con un cucchiaino e si mangiano per rinfrescare il palato.

E questa e' una foto di alcune del gruppo. siamo circa una dozzina e non erano presenti tutte:

 

IMG_2758

Buona lettura a tutti!

18 commenti:

  1. Ma che meraviglia!!! Bellissimo libro, bello il buffet, bello lo spirito con il quale lo fate..ma ti avevo già detto che mi piacerebbe un sacco partecipare:))??? Elga

    RispondiElimina
  2. Ci hai intrigati!!! Sei un pozzo di genialità!
    Baci da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  3. io avevo iniziato il libro, ma l'ho trovato un po' noiosetto... ammetto di essermi fermata alle prime pagine. magari lo riprendo, visto che ne parli così bene. o magari non abbiamo gli stesi gusti :)
    che buoni i samosas... anche le rondelle di mozzarella, però...

    RispondiElimina
  4. posso venire anch'iooooo, parlaci ancora di questa iniziativa....come passate il tempo, oltre a gozzovigliareeee :-))))) ciaooo e complimenti per il buffet, bacio.

    RispondiElimina
  5. E' un'iniziativa fantastica, alla quale stò pensando da quando ho visto il film "Il club di Jane Austen", nel quale uno gruppo di donne appassionate della scrittrice inglese organizza degli incontri durante i quali discutono dei libri letti, precedentemente scelti.Logicamente nel club prende parte anche un uomo, cosa che mi darà una speranza nel caso riuscissi ad organizzare un club anch'io.Un saluto.

    RispondiElimina
  6. Sarebbe interessante far parte di un club del libro...chissà magari un giorno...aspetto che posti le ricette per prendere spunto e rubacchiare qualcosa! :)
    Passa da me se ti va, il mio blog è appena nato e ha bisogno di amici!

    RispondiElimina
  7. Il club del libro è sempre stato un mio sogno ... non ancora realizzato. Il tuo buffet è a dir poco strepitoso! Imma sei un portento!

    RispondiElimina
  8. carissima ho una grandissima newssssss!!
    e'appena cominciata la mia grande avventura e collaborazione con un nuovo blog-aggregatore,
    sul mio blog trovi un post dedicato!!

    RispondiElimina
  9. che bello ritrovarsi tra libri e buoni manicaretti !!!bello , bello!un saluto

    RispondiElimina
  10. Cara Imma,
    hai descritto un quadretto da sogno per me, pensa che uno dei miei sogni segreti nel cassetto era quello di aprire una sala da thè dove poter servire pasticcini di tutti i tipi, offrendo anche un servizio biblioteca gratuito, dando la possibilità di sorseggiare un thè e leggere in santa pace e poi organizzare incontri e discussioni ... forse lì da te è un pò diverso, goditi questi momenti di cultura come sai fare tu, la tavola è stupenda, ri ammiro tanto!
    bacioni
    dida

    RispondiElimina
  11. un buffet bellissimo!!!
    e incontri, immagino, interessantissimi ;)

    RispondiElimina
  12. Sono senza parole, e' tutto talmente bello e tentante, multietnico, mediterraneo e letterario :)
    A presto, Federica

    RispondiElimina
  13. Oddio, che meraviglia. Beate le poche appartenenti a questo book club!!!
    Posipaola

    RispondiElimina
  14. Troppo bello il cibo anzi tutto ... ma come hai apparecchiato e presentato le cose tutte originali e fantasiose Bravissima Imma Ciao Elisa80

    RispondiElimina
  15. Elga sono sicura che saresti un'ottimo "acquisto" per il gruppo!

    Ciao Ragazzi! Non esageriamo con la genialita' altrimenti ci credo sul serio!!!!

    Ciao Giorgia! Forse io l'ho letto nel periodo adatto!

    AStro certo che puo' venire. E al prossimo incontro ti diro' di piu'!!!

    Cara The TRamp Ti consiglio di crearlo un club del genere al piu' presto; vedrai ti divertirai un sacco

    Marykulla vengo a trovarti volentieri!

    Two stella cosa aspetti a crearlo? Poi verro' io a vedere i tuoi buffet!

    Mirtilla ti hanno preceduta e ho gia' aderito!

    Dai Caty fonda un club anche tu!

    Dida non ci crederai ma avevo in mente anch'io qualcosa di simile, ovviamente col caffe'!!!!

    RispondiElimina
  16. Ciao panettona! alla fine gli incontri diventano una scusa per consocersi meglio!

    GRazie fedeccino! mi fa piacere che ti e' piaciuta l'idea!

    posipaola... si dice meglio pochi...

    elisa80 grazie dei compliemnti sono rossa come un peperone indiano!!!

    RispondiElimina
  17. Ciao panettona! alla fine gli incontri diventano una scusa per consocersi meglio!

    GRazie fedeccino! mi fa piacere che ti e' piaciuta l'idea!

    posipaola... si dice meglio pochi...

    elisa80 grazie dei compliemnti sono rossa come un peperone indiano!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!