6 novembre 2008

Gumbo (Louisiana, USA)

Questa ricetta e' da lungo tempo dovuta, da quando ho lavorato nel ristorante!!!!  Ma poi per un motivo o un altro ho sempre postato qualche altra cosa. E, devo ammettere che e' un piatto che non mi piace  cucinare (a scuola lo dovevamo preparare almeno una volta alla settimana, ma io me la svignavo sempre!!!).  Pero'  pochi mesi fa, ho promesso di prepararlo per l'intero ufficio dove lavora mio marito e quindi l'ho fatta.

di cosa parlo?  Del gumbo, una zuppa famosissima in New Orleans, che ha molteplici versioni, okrama il comune denominatore e' l'okra, un frutto originario dell'Africa, il cui nome in africano - in uno dei vari dialetti - e' proprio ...gumbo!!!! Infatti, gumbo e' una delle poche parole degli schiavi africani che e' entrata a far parte della lingua inglese. Si dice che l'okra sia arrivata in Louisiana sempre grazie agli schiavi neri, che ne avevano nascosto i semi tra i capelli.

Ma la cosa che mi ha colpito maggiormente sulle origini di questa zuppa e' il fatto che, piu' di ogni altro piatto tipico americano, e' veramente frutto della combinazione di piu' culture. Mi spiego meglio: c'e' l'influenza degli immigranti francesi nell'uso della bouillabaisse e del mirepoix; c'e' la contribuzione dell'okra da parte degli schiavi africani; c'e' l'influenza dei settlers Spagnoli nell'uso dei peperoni piccanti; l'uso della polvere di sassafrasso e' tipica dei Native American (Indiani); mentre il metodo di cottura della farina nel grasso vegetale o animale e' proprio dei Cajun (discendenti dei francesi), che sostituirono le carote nel mirepoix con peperoni verdi dolci.

Ed ora dopo avervi fatto una testa di chiacchiere... ecco la ricetta! Enjoy!

Gumbo (Louisiana)

 gumbo e plantation

 

Ingredienti per 30

Black Roux:

  • 570 gr  farina
  • 590 ml di olio di mais

Holy Trinity (mirepoix):

  • 500 gr cipolla tritata
  • 500 gr sedano tritato
  • 500 gr peperoni verdi tritati

 Spices & Herbs:

  • 1 cucchiaio di pepe di cayenne
  • 1 cucchiaio paprika
  • 1 cucchiaio pepe nero
  • 2 cucchiai di aglio tritato
  • 2 cucchiai di file gumbo powder (vedi nota)
  • 4 foglie di alloro
  • sale a piacere

Per completare:

  • 750 gr crawfish (gamberi di fiume), sgusciati
  • 1 kg salsiccia affumicata piccante (andouille), tagliata a dadini
  • 1 kg di pollo (usato per fare il brodo), tagliato a pezzetti
  • 4 litri di brodo di pollo (carote, sedano, cipolla, alloro, pollo)
  • 500 gr okra fresca (o congelata)
  • 250 gr puree' di pomodoro

Per accompagnare

riso bianco lesso

 

Mettere l'olio in una pentola, far riscaldare e versare la farina e far cuocere, mescIMG_0761olando e su fuoco medio, finche' la farina assume un color cioccolato (questo passaggio e' la chiave per un  buon gumbo; lo potete preparare in anticipo e conservare in frigo) e, vi avverto, ci vorra' un bel po' di tempo!!!

Aggiungere il mirepoix, l'aglio, la polvere di file', le foglie di alloro e cuocere per 5 minuti. Versare il brodo, mescolare bene , poi aggiungere la salsiccia, il pollo, il pomodoro e far cuocere a fiamma bassissima per 1ora. Aggiungere l'okra e far cuocere per un'altra mezz'ora. Insaporire con sale  pepe. A pochi minuti dalla cottura, versare i gamberi, cuocere servire subito, spolverando con un po' di polvere di file'. Servire con riso bianco lesso.

 IMG_0763 Note:

- Andouille sausage  e' una salsiccia la cui carne di amiale e' stata arricchita da cipolle, pepe e vino ed e' affumicata coi fumi di alberi di pecan e canne di zucchero per diverse ore. E' di origine francese e fu importata poi in Louisiana. Oggi questa salsiccia e' parte della cucina cajun

- Gumbo file powder: e' polvere ottenuta dalla macinazione delle foglie essiccate di sassafrasso. Oltre ad avere un piacevole aroma di eucalipto, aiuta anche ad addensare i liquidi (come la maizena).

La foto a lato mostra la quantita' che otterrete!!!

 

Questa ricetta partecipa alla raccolta di La cucina di Cristina

10 commenti:

  1. imma..tu chiacchera che va benissimo così..ho imparato un sacco.
    devo cercare il gumbo file powder..
    si può usare anche nelle preparazioni dolci o solo salati?
    non so se riuscirò rifare questa ricetta..ma me la sono copiata.
    grazie!!
    bacioniii

    RispondiElimina
  2. Anche la storia ci racconti...
    Ma sei bravissima!!

    Baci
    Ali

    RispondiElimina
  3. ciao Imma,
    non avevo mai sentito parlare del gumbo prima d'ora: grazie a te ho imparato una cosa molto interessante :) baci, Babi

    RispondiElimina
  4. Imma ma che bella questa ricetta e il gumbo proprio non lo avevo mai sentito nominare...:-) ah quante cose si imparano da una grande come te!
    Bacione
    Silvia

    RispondiElimina
  5. Imma, oggi ho avuto il mio primo premio, e ho deciso di condividerlo con te per il tuo bel blog.
    Eva

    RispondiElimina
  6. io invece lo conosco bene ma...come si fa a prepararlo senza gli ingredienti??? Vorrà dire che passerò da te ad assaggiarlo, eh?
    Posipaola

    RispondiElimina
  7. Mi piace molto quando si parla di piatti tradizionali così particolari. Non so se questa zuppa mi piacerebbe (ha davvero troppi ingredienti ;D) ma il tuo post è davvero interessante!
    Un bacio grande
    Fra

    RispondiElimina
  8. il gumbo........mai sentito prima!
    Non si finisce mai di imparare!
    Grazie per per questa bella e particolare ricetta.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  9. chissà che in qualche african market non si trovi l'okra... devo dare un'occhiata. buona la zuppa, e con questa pioggia è l'ideale.

    RispondiElimina
  10. Questo piatto mi ha sempre affascinata, se non fosse che l'okra qui è introvabile lo farei oggi stesso!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!