6 maggio 2009

Saluti e ricetta

 
Pensavate fossi completamente sparita dalla blogosfera? No proprio ma quasi!!!! Il lavoro ormai mi assorbe tanto e quel poco che resta cerco di dedicarlo al marito e alla casa. Però effettivamente di recente ho un motivo in più per non essere in giro: sto in vacanza a Sorrento!!!!
 
IMG_4473
 
Lo so, lo so, non vi ho neppure salutato prima di andarmene, ma tra la partenza decisa un po' all'ultimo momento e gli impegni di lavoro - tra i quali un catering proprio pochi giorni prima del viaggio - non ne ho avuto l'opportunità. Non avrei avuto neppure l'occasione di scrivervi, se non fosse per la mia amica Carmen che mi ha messo a disposizione il suo tempo e computer!!!!
Nel mio angolo di paradiso, un rione piccolissimo del '500, ho sempre l'impressione che il tempo si sia fermato (ed il fatto che in casa mia il computer non ci sia, me lo conferma ancor di più). Nonostante le persone invecchino e i ragazzini crescano, tuttavia è come se un rituale fisso, immutabile regolasse la vita di tutti gli abitanti - anche quelli nuovi, che non hanno vissuto lì "da sempre". Soprattutto all'ora del pisolino del pomeriggio: alla stessa ora, ogni giorno, un silenzio avvolge le stradine e le case del rione, rotto magari da qualche macchina che passa casualmente di là. Ed alla stessa ora si iniziano a sentire i primi echi del risveglio, quasi tutti si fossero messi d'accordo. Spesso è il grido di una delle mie zie che dal balcone cerca di chiamare qualcuno!!!!
 IMG_4444
 
Forse questa sensazione è solo mia, un'inconscia volontà di attaccarmi al passato a tutti i costi e non lasciarmelo sfuggire stando lontana da quelle che sono le mie radici più profonde... Sì, è vero, ogni volta che torno, soprattutto da sola, mi piace illudermi di essere ancora parte di quella vita, così semplice, così familiare... Non chiedo che la vita si fermi, perchè qui in questo mio piccolo mondo la vita è in continuo fermento e ci sono cambiamenti che forse non m'interessa realmente di vedere.
Quello però che spero resti sempre così è la cucina: i profumi dei dolci che le mie zie preparano QUOTIDIANAMENTE, odori che si diffondono per tutto il rione; i colori delle verdure e della frutta nell'orticello del mio papà che, ottantenne arzillo, pianta e cura personalmente; i sapori semplici ma così saporiti dei piatti che cucina la mia mamma.

IMG_4222

Tra l'altro, questa volta, al mio ritorno ho anche trovato una piacevole sopresa: il premio vinto a Natale (perchè me l'ho hanno potuto solo spedire in Italia) con Giallo Zafferano per la Torta giostra: un bel pacco di prodotti locali: diversi formati di pasta di Gragnano, olio extravergine dioliva, limoncello e baba' al rhum.
 
 
Ho lasciato alla mia mamma il compito di esaltarne la bontà e lei non si è smentita, preparando dei buonissimi
 
Scialatielli ai peperoncini friggiarelli e pomodorini freschi

Far soffriggere i peperoncini con un po' di olio; a meta' cottura, fare un "buco" al centro dei peperoncini e farvi soffriggere un po' di aglio; poi, sempre nel centro, aggiungere dei pomodori freschi ben maturi, tagliati a dadini e far cuocere per qualche minuto. Mescolare il tutto e far proseguire la cottura finche' i peperoncini sono cotti. Salare a piacere e insaporire con basilico fresco.

Con questo sughetto condire gli sciallatielli cotti al dente.

3 commenti:

  1. Deve essere stupendo rallentare il ritmo e tornare nei luoghi della propria infanzia. Una splendida occasione per ricaricarsi staccandosi per un po' dalla propria routine, riassaporando i profumi e i sapori da cui si è stati troppo tempo lontani.
    Gli scialatelli sembrano un capolavoro, ora sappiamo da chi hai preso la bravura in cucina
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  2. I friarelli!
    Che idea geniale ha avuto la tua mamma, condire così la pasta!
    Posso copiartela?
    E' davvero originale e sa di buono buono buono!
    nasinasi

    RispondiElimina
  3. Ho giusto un sacchettino di friarelli che aspetta in frigo ;)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!