16 ottobre 2009

Girotondo di zucchero

Le Graffe rappresentano un tipico dessert napoletano: sono ciambelle di pasta lievitata, ovviamente fritte! Si trovano in tutti i  bar al mattino e se se i fotrunato ne resta qualcuna anche al pomeriggio, anche se, a quanto pare, li’ le fanno senza patate.

A casa mia invece si parte proprio dalle patate lesse!!!! Per questa ricetta, ancora una volta, mi rifaccio ancora una volta a Zia Annamaria, la maga dei dolci in famiglia!

 Graffe tradizionali (Napoli)

ricetta di Zia Annamaria

IMG_4701

Ingredienti:

3 patate, lesse e schiacciate
farina quanta ne assorbono le patate
2 uova
1 bicchiere di latte tiepido
1 bel pezzo di lievito di birra fresco (sciolto nel latte)
1 pizzico sale,
1 bel pizzico zucchero
scorza di limone grattuggiata
50 gr burro

Mescolare le patate schiacciate ancora calde con tutti gli ingredienti ed aggiungere tanta farina quanto ne occorre per ottenere un panetto. Lavorate ben la pasta  fino a quando sarà piuttosto soda e si staccherà facilmente dal piano di lavoro, modellatela a modi pagnotta e mettetela a lievitare in un luogo tiepido per almeno un'ora.

Poi stendete l’impasto e ritagliate dei dischi di pasta. Fate un buco al centro della ciambella (la pasta che togliete potete friggerla cosi’ come e’ chiamandola appunto Buchi di graffe!). Fate crescere per un’altra mezz’ora e poi friggete in abbondante oli. Fate scolare l’olio eccessivo su carta e poi rotolate le graffe in abbondante zucchero, aggiungendo se volete un pizzico di cannella.

Ora, mentre ero in Italia (eh si’ dalla Scozia sono scesa per pochi giorni in Italia) ho avuto il piacere di scoprire, grazie alla mia amica Carmen e al marito Gianni, un piccolo angolo di paradiso, dove friggono la graffe al momento davanti a te e, come se non bastasse, la farciscono con Nutella o cioccolata bianca. Vedere per credere:

IMG_4581 IMG_4583

Questa nella foto e’ la versione Black & White, ovvero con entrambe le creme di cioccolata. SLURP!!!!

IMG_4587

Se poi non vi dovesse piacere la graffe – ma ho i miei dubbi a riguardo!!! – potete provare i waffles o le crepes:

IMG_4582 IMG_4584

IMG_4585

 

Se vi trovate dalle parti di Castellamare di Stabia, in provincia di Napoli, e vi va di sentirvi in paradiso, andate da:

Waffle Creps di Prisco Sara

Via Benedetto Brin 241 - Castellammare di Stabia (NA)

18 commenti:

  1. buonissimeeee!!! e chi ci resiste!!!

    RispondiElimina
  2. MMMMhh....che delizie un'attentato alla dieta!!


    sono perfette!!

    RispondiElimina
  3. Ma quanto sono buoneeeeeeee ne mangerei un sacco...

    RispondiElimina
  4. No no le graffe vanno benissimo!!!

    RispondiElimina
  5. ahhhhh ne voglio una!!!!!!!che buone che sono ;D
    Un bacione
    fra

    RispondiElimina
  6. O Mamma, che acquolina!

    Gea
    ---
    geacucina.splinder.com

    RispondiElimina
  7. le graffe...sono una poesia!!! come potrebbero non piacere cara Imma??? ma lo sai che non ci sono mai andata da questo Waffle Creps??? da buona stabiese devo rimediare no?
    ti abbraccio
    dida

    RispondiElimina
  8. Imma, brava!Anzi, brava Zia Annamaria, me la presti? Bacioni
    PS: magari me lo sono perso ma il pdf delle colazioni l'hai già preparato? Fammi un fischio quando sarà pronto ;)

    RispondiElimina
  9. guardando il tuo post mi si e'stampato un sorrisone sul viso!!

    RispondiElimina
  10. madò che bontà!
    complimenti per il blog ti segno tra i blog da seguire ciao ciao

    RispondiElimina
  11. Questo posto non lo conosco!
    Ho insegnato (quando ero ancora felice del lavoro che facevo) proprio li, ma questo posto ancora forse non c'era!
    Oioisantamammadeifelini!
    Varrebbe la pena di tornare solo per questo!

    nasinasi golosissimi

    RispondiElimina
  12. io la prendo senza crema se non ti dispiace!! mmm tutto lo zucchero granelloso che cade dappertutto!!!! le devo rifare!

    RispondiElimina
  13. Irresistibili, complimenti a zia Annamaria, una delizia senza euguali! Saluti Manu.

    RispondiElimina
  14. Sisisi, che bbbuone le graffe!!!

    RispondiElimina
  15. mi hai fatto venire una voglia!! Da noi si chiamano zeppole e le adoro semplicemente. Con tutto quello zucchero che ti resta sulle labbra. Ma quelle montagne nello sfondo mi pare di riconoscerle. Monti lattari?

    RispondiElimina
  16. Grazie a tutti, ma come qualcuna di voi ha detto i complimenti vanno alal zia detentrice delal ricetta e delle mani d'oro!!!!!

    Il pdf non e' ancora pronto perche' ho prorogato la raccolta fino al 31 ottobre.

    Sciopina, non so se facciano parte dei monti lattari, ma quello che vedi e' il monte vicino a Mt Vico Albano a Piano di Sorrento!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!