26 gennaio 2009

Una torta per Unika

Oggi Annamaria/Unika de I piaceri della vita compie 50 anni, un bellissimo traguardo, segnato anche da una importantissima vittoria personale. Poche settimane fa, aveva invitato le amiche blogger a prepararle una torta per celebrare quest'evento. Io, al solito, a scoppio ritardato, ed anche perche' non volevo presentarmi a mani vuote nel suo blog, le dedico questa semplice torta.

Buon 50 Compleanno Annamaria!

IMG_3483

La ricetta la postero' oggi pomeriggio, perche' ora devo scappare a lavorare!!!

Ecco la ricetta (finalmente):

Christmas Trifle

Ingredienti

Per la base:

  • 85 gr pasta di mandorle
  • 150 gr di zucchero
  • 200 gr farina
  • sale q.b.
  • 6 tuorli d'uovo
  • 3 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 1/4 cucchiaino di estratto di mandorla
  • 4 albumi, tenuti a temperatura ambiente per almeno 30 minuti

Per finire:

  • marmellata di lamponi q.b.
  • Crema pasticciera q.b. (solidificata con qualche foglio di gelatina)
  • amarene sciroppate
  • sciroppo di zucchero arricchito da sciroppo di melograno ed estratto di mandorle

Preriscaldare il forno a 180 C. Imburrare una teglia rettangolare e foderarla con carta da forno ed imburrarla leggermente.

Macinare la pasta di mandorle con un pizzico di sale, 4 cucchiai di farina (presi dalla quantita' totale) e 100 gr di zucchero. In una ciotola sbattete i tuorli, il latte e gli estratti ed aggiungeteli al composto di mandorle e farina.

A parte sbattere  gli albumi con un pizzico di sale finche' saranno quasi montati a neve. Poco prima che siano troppo "solidi", aggiungete a filo lo zucchero rimasto e finite di montare a neve. Mescolate gentilemente gli albumi - un po' alla volta -  al composto di uova e farina, poi versate il tutto nella teglia imburrata ed infornate per 16-18 minuti o fin quando la genoise sara' leggermente dorata.

Rovesciate su una gratella rivestita di carta da forno e togliete invece la carta da forno che aderisce al dolce. Arrotolate aiutandovi con la carta da forno pulita e fate raffreddare il rotolo. Quando e' freddo, srotolatelo e spalmatelo con marmellata di lamponi e riarrotolatelo. Tagliate a fette il rotolo e tenete le fette da parte.

Rivestite una teglia rotonda con pellicola trasparente. Poi iniziate a disporre le fette sul fondo della teglia, poi intorno ai lati, lasciando delle fette per coprire il tutto. Non ci devono essere spazi tra le fette. Bagnate le fette con lo sciroppo, versate la crema riempiendo la teglia e fate uno strato di amarene, spingendole leggermente nella crema. Coprite con le fette rimaste, inzuppatele leggermente con lo sciroppo. Coprite con pellicola e fate raffreddare in frigo epr almeno 4-5 ore. Poi rimuovete la pellicola e rovesciate su un piatto da portata.

24 gennaio 2009

Corn chowder ... my way

La corn chowder e' una  ricetta tipica del Vermont, che a sua volta copia lo stile della clam chowder del New England, sostituendo le clam/vongole con il mais/corn e il bacon. In questa ricetta l'ho arricchita con peperoni gialli e curcuma per accentuarne il colore giallo e l'aggiunta di cilatro e jalapeno per dargli un tocco tex-mex! Perfetta per chi ama le zuppe coi pezzettoni, ma cremosa allo stesso tempo. Ma soprattutto adatta all'insolito clima invernale che stiamo vivendo lately in Texas (ci pensate siamo arrivati anche a 2 gradi sotto zero? E poi magari il giorno dopo siamo a 20 gradi di nuovo!!!!). Io mi coccolo con questa zuppetta davanti al camino, e voi?

IMG_3656

Ingredienti per 6-8 persone:

  • 5 fette di bacon
  • 2 peperoni gialli, arrostiti e frullati
  • 1 jalapeno, arrostito e frullato
  • 450 gr mais fresco o congelato
  • cilantro fresco a piacere
  • sale e pepe q.b.
  • 5 patate, pelate e tagliate a dadini
  • 1 cipolla
  • 1,3 litri di brodo di pollo
  • 2 cups half & half (meta' latte, meta' panna)
  • formaggio cheddar (tipo sharp) a piacere
  • 3 cucchiai di farina
  • curcuma a piacere
  • noce moscata

Far soffriggere il bacon a dadini in una pentola  ben riscaldata; aggiungere la cipolla e farla rosolare. Unire anche la curcuma. Far cuocere 5 minuti; poi versarvi le patate e cuocere altri 5 minuti. Aggiungere la farina e tostarla per 1 minuto. Versarvi il brodo e portare a bollore. A questo punto aggiungervi il mais, i peperoni frullati, un po' di cilantro ed insaporire con sale, pepe e noce moscata. Aggiugnervi anche half&half e far cuocere, a fuoco basso, per altri 5 minuti. Versarvi il formaggio cheddar grattuggiato, far sciogliere e servire con altro colantro fresco tritato.

23 gennaio 2009

Eat this book!

Uno dei miei chef americani preferiti, se non il preferito!!!!, e' Tyler Florence. Mi piace il suo stile, le sue ricette, il suo modo di presentarle, la sua personalita'... beh avete capito!!!! E se non avete capito, vi mostro come sono ridotta...

 image_59541752200577104645

Alcune settimane fa (eh si si sono accumulate troppe ricette ultimamente!!!!), per una cena tra amici, mi sono fatta ispirare dal suo libro "Eat this book" e ho provato alcune delle sue ricette e, nonostante Tyler sia Tyler, ho fatto alcune piccole modifiche.

IMG_3678 IMG_3679

Il menu' includeva questo hors d'oeuvres, una crema di 15 legumi misti speziata al curry (fatta al momento, senza ricetta), un saporitissimo rotolo di salmone farcito ai porri accompagnato da polenta cremosa al formaggio e insalata di fagiolini mista tiepida. E per concludere un dolce molto speciale (prossimo post!).

Insalata di fagiolini con vinaigrette cremosaIMG_3489

(summer bean salad with creamy lemon dressing, pag. 165)

Per la vinaigrette:

  • 1 cucchiaio di mostarda di Djion
  • 1 cucchiaio di acqua calda
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • succo di 1 limone
  • 75 ml olio di oliva
  • 56 gr panna acida/yogurt
  • sale e pepe

Mettete tutti gli igredienti in un barattolo di vetro, chiudete con un coperchio, e shakerate vigorosamente.

Per l'insalata:

  • fagiolini verdi lessati
  • taccole, lessate
  • carotine tagliate a julienne
  • cranberry secche
  • pecan tostate

Mescolate tutti gli ingredienti in un piatto da portata e condite con la vinaigrette.

 

Rotolo di salmone farcito ai porriIMG_3508

(rolled roasted salmon stuffed with creamed leeks, pag. 228)

Questa ricetta l'ho semplificata parecchio: ho mantenuto l'idea di creare un rotolo ripieno di porri, eliminando la pelle esterna pero', e non servendo la gravy/salsina di funghi. Per la ricetta completa seguite il link.

Ingredienti per 6

  • 1 filetto di salmone intero (circa 1,5 Kg)
  • 2 porri
  • 2 spicchi di aglio
  • timo fresco
  • 100 ml panna fresca/liquida
  • succo di 1/2 limone
  • sale e pepe

 

Riscaldare 2 cucchiai abbondanti di olio in una padella. soffrigger el'aglio, i porri affettati e il timo e fate imbiondire per 3-5 minuti. Aggiungete la panna e fate cuocere finche' si riduce quasi del tutto. Aggiustate di sale epepe e unitevi il succo di limone. Togliete dal fuoco e fate raffreddare del tutto.

Preriscaldate il forno a 225 C. Aprite il filetto di salmone a libro, nel senso della lunghezza. Insaporire l'interno con sale e pepe. Poi distribuirvi i porri cremosi, livellandoli bene. Arrotolate il filetto di salmone e legatelo con dello spago da cucina. Insaporite anchel 'esterno con sale e pepee un po' di olio. Metterlo in una teglia e infornarlo per 15-20 minuti. Far riposare 5-10 minuti prima di affettarlo (che disastro!!!) e servirlo.

 

Polenta morbida al formaggioIMG_3507

(creamy polenta with parmigiano and butter, pag 220)

  • 500 ml brodo di pollo
  • 100 ml panna liquida
  • 170 gr polenta (io uso la valsugana che cuoce in 5 minuti)
  • 75 gr parmigiano
  • 50 gr burro
  • sale e pepe

Portate a bollore brodo e panna; aggiugnetevi afilo la polenta mescolando di continuo, per evitare grumi. Cuocete per 5 minuti esatti! Togliete dal fuoco e aggiugnete il formaggio e il burro. Aggiustate di sale e pepe e servite.

Nota: i funghi che avrei dovuto usare come salsina per il salmone, ho preferito cuocerli con aglio, olio e prezzemolo e versarli sulla polenta.

IMG_3491 IMG_3511

22 gennaio 2009

Mini Panettoncino Deconstructed

Prometto questa e' l'ultima ricetta - del resto si tratta del dessert - del buffet di capodanno.  Questo tipo di dolce lo si puo' fare tutto l'anno, sostituendo il panettone con del semplice pane, brioche o cornetti che si sono induriti! L'idea iniziale, infatti, non era di fare un panettoncino deconstructed, ma un mini bread pudding, secondo la tradizione di New Orleans. Invece ne e' uscito fuori, nella forma e nel sapore (per l'uso ovivamente degli ingredienti)... un mini panettoncino!!!. Si mangia tiepido e si mantiene per giorni, basta riscaldarlo per 15 secondi al microonde e sembrera' appena uscito dal forno!!!!

Ingredienti per 20 panettoncini:

  • 1 panettone da 1 kgIMG_3613
  • 200 gr gocce di cioccolato bianco
  • 675 ml latte
  • 225 ml panna fresca
  • 100 gr amaretti sbriciolati
  • essenza di arancia
  • 70 gr zucchero
  • 4 uova
  • liquore amaretto a piacere
  • mandorle a scaglie NON tostate, per decorare
  • ganache al cioccolato bianco IMG_3614e dulce de leche per accompagnare.

Tagliare il panettone a pezzetti. Sbattere le uova con lo zucchero; versarvi sopra latte, panna, essenza di arancia e liquore e mescolare bene.

Versare sopra i cubetti di panettone; aggiungere le gocce di cioccolato bianco (o cioccolato IMG_3616bianco spezzettato), gli amaretti sbriciolati grossolanamente; mescolare bene e far riposare il tutto un paio di ore, cosi' da far assorbire i liquidi dal panettone.

Versare un paio di cucchiaiate di composto negli stampini,  coprite con delle mandorle a scaglie ed infornate a 170 C finche' il pudding si gonfiera' come un souffle' e diventera' leggermente dorato. Se decidete di versare il tutto in un'unica pirofila ci vorra' almeno un'oretta. Per le porzioni singole almeno mezz'ora. Ma io controllo sempre con uno stuzzicadente per essere sicura che l'interno sia cotto.

Servire accompagnando da ganache di cioccolato bianco all'arancio e dulce de leche.

Dulce de leche ... per pigroni!

Lo so, lo so, visto che professiamo questa passione smodata per il cibo e per la cucina dovremmo fare tutto a mano, senza prendere scorciatoie. Ma perche' complicarsi l'esistenza quando a volte un trucchetto tagli i tempi in cucina, senza tuttavia rovinare il risultato finale? Questa e' la mia teoria applicata alla ricetta del dulce de leche.

Metodo semplice

Mettere 1 lattina di latte zuccherato condensato in una pentola SENZA APRIRLO, ma solo rimuovendo la carta esterna. Coprirlo di acqua e far cuocere a fuoco lento per 3 ORE, avendo cura di aggiungere acqua man mano che evapora. Alla fine, otterrete questo:

IMG_3516

Per la ricetta del panino/briochina a lato, vedi qui

21 gennaio 2009

Premi, meme ... magari una ricetta!

Ho una carrellata di premi ricevuti da postare, alcuni addirittura risalgono a prima che partissi per l'Italia (lo so, e' una vergogna!!!!). Comunque, ringrazio di cuore tutte le amiche che mi hanno voluto premiare e, di regola dovrei passare il premio ad altri blogger. Ma siccome ognuno di questi premi ha le sue regole... faccio di testa mia ed ... esco dalla cucina! Ci sono alcuni blog che - anche se non li seguo troppo spesso (come del resto mi sta accadendo ultimamente con gli altri miei blog preferiti per questioni di tempo) meritano una particolare attenzione, per cui gli do in blocco tutti questi premi:

- il blog di Giorgia: Pennelli e Matterelli, dedicato fondamentalmente ai suoi capolavori di ceramica.

- il blog di Gianni: CPS infermiere aggiornato, che offre aggiornamenti e notizie per chi lavora nel settore ospedaliero.

- il blog di Jelly: Gingerbread house per chi ama il craft.

Premio I love you da Fiordilatte 

premio i love you

Premio Kreativ Blogger da  Ago   

kreativ-blogger

Premio Dardos Sara 

premio_dardos

Daniela Criceto goloso

premiocriceto

Da Dida  i seguenti premi

Premio_fantasia amazing blog premio i love youkreativ-blogger

Germana 

_Premio_oro-1 selinho_do_anjinho_da_amizade-1 artePontoVida premiocriceto

 

Last, but not least ... Premio-Meme da Lievito e Spine. meme premio 2009In questo meme-premio bisogna - dopo averlo accettato - indicare i nostri 8  (wow quanti!!!!) buoni propositi per il 2009 e poi girare il meme-premio ad altri 8 blog. Devo ammettere che 8 propositi sono ben lungi da quelli che mi sono prefissa, e siccome sono realista diciamo che mi limitero' ad un piu' basso numero:

- riuscire ad essere meno pigra nella mia corrispondenza, in modo da riallacciare relazioni con i miei amici!!!

- una vacanza, una vera vacanza (senza cellulare, senza lavoro tra i piedi) con mio marito

- perdere qualche chiletto, magari andando in palestra (due propositi al rpezzo di uno!!)

E come dicevo, essendo realista, mi fermo qua! Passo il premio-meme a... i primi otto blogger che lasceranno un commento!!!!

E la ricetta? Vediamo un po' cosa posso pescare dagli arretrati di ricette da postare. Visto che parlavo di perdere qualche chiletto (e, come noterete, non ho usato la parola DIETA che non esiste nel mio vocabolario!!!), penso che la ricetta piu' appropriata sia quella della:

PIZZA DI SCAROLA della mia mamma

(ricetta tradizionale napoletana)

IMG_3618

Il "problema delle ricette di mia madre e' che NON hanno misure precise per gli ingredienti, ma proprio per questo sono semplicissime da fare. L'impasto per la pizza e' leggermente diverso da quello per la pizza. Lo so, molti napoletani doc usano la pasta per la pizza, mentre questo che vi propongo e' una via di mezzo tra una pizza rustica e una pizza .. pizza!!! Anche il ripieno varia di casa in casa, un po' come accade per le varie ricette tradizionali. C'e' chi ci mette l'acciuga e chi l'uvetta o chi mette entrambe; chi la fa piccante, chi agrodolce. Ripeto, cosi' la prepara la mia mamma:

Ingredienti:

Per la pasta:

impastate farina, un pizzico di sale, qualche cucchiaio di olio, pochissimo lievito, acqua q.b e 1 uovo (per dare colore) e fate riposare una mezz'oretta. Non deve crescere come una pizza.

Per il ripieno:

Fate soffriggere in olio, aglio tritato a piacere, peperoncino q.b., olive nere snocciolate, pinoli per pochi minuti. Poi aggiungete le scarolel eggermente lessate e ben strizzate e fate insaporire per una decina di minuti. Fate raffreddare.

Stendete la pasta sottile; con 2/3 della pasta rivestite una teglia unta di olio, mettete il ripieno al centro e coprite con la pasta restante. Fate dei piccoli taglia al centro, in modo da far evaporare eventuale liquido. Infornate a 180 C - forno preriscaldato - e fate cuocere finche' la pizza diventa dorata. Fate raffreddare leggermente prima d imangiarla per evitare id ustionarvi col vapore!!!!

 

Se volete indicazioni piu' precise sulla quantita' degli ingredienti, vi consiglio questo link: Pizza di scarole sorrentina

 

20 gennaio 2009

Davvero insolito!

Avevo adocchiato tempo fa questa raccolta, ma poi per diverse ragioni non raccolta buffet ero riuscita a contribuire in tempo. Invece Anicestellato ha pensato bene di prolungare la data di scadenza fino al 31 gennaio. Evvai!!! E pensare che i buffet sono una delle cose che adoro preparare e per me ogni scusa e' buona per inventarmene uno!!!

E una delle ricette che ho preparato per il buffet di capodanno penso capiti proprio a puntino.

Anche se l'idea di un cheesecake al salmone affumicato  potrebbe far arricciare il naso, dal momento che si tende spesso ad associare il cheesecake con qualcosa di dolce, vi assicuro che e' di una delizia unica. E per di piu' si presta a diverse occasioni (brunch, buffet, antipasto, happy hour) e si puo' servire in qualsiasi stagione dell'anno. Si serve a fettine o puo' essere servito come una dip, in cui ognuno spalma un po' del composto su crackers o crostini di pane.

Cheesecake al salmone affumicato

 IMG_3534

Per la base:

  • 113 gr parmigiano grattuggiato
  • 1 tazza di pangrattato (panko)
  • 1/2 cucchiaino di cajun seasoning mix
  • 1 cucchiaino di pepe
  • 113 gr burro fuso

Rivestire la base esterna di uno stampo con cerniera con fogli di alluminio. Imburrare l'inreno dello stampo e tenere da parte.

Mescolare tutti gli ingredienti per la base e metterli nello stampo, premendo bene sul fondo e leggermente lungo i lati alla base dello stampo cosi' da far aderire le "briciole" di composto. Metter in freezer per 10 minuti o 30 minuti in frigorifero.

Per la crema:

  • 1 peperone rosso arrostito e tagliato a dadini
  • 1 cucchiao di cajun seasonig mix
  • 900 gr formaggio cremoso
  • 2 cucchiai di farina
  • il succo e la scorza di 1 limone
  • 225 gr panna acida
  • 4 uova
  • erba cipollina a piacere
  • 1 cucchiaio di aneto fresco tritato
  • 225 gr salmone affumicato

Importante: tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente!!!!

Preriscaldare il forno a 170 C.

Sbattete il formaggio finche' risultera' liscio; aggiungete la panna acida, il succo e la scorza del limone e la farina; fate amalgamare bene. Versatevi un uovo alla volta, aspettando che il primo sia stato ben incorporato prima di proseguire con il secondo. A questo punto unite il resto degli ingredienti e mischiate appena per mischiare il tutto. Versate sulla crosta ed infornate a bagnomaria per 50 minuti - 1 ora. Per sapere quando e' pronto vi bastera' scuotere leggermente la teglia: se al centro si muove appena e' pronto; se non si muove... e' troppo cotto!!!!

Rimuovete dal forno e dall'acqua e fate raffreddare a temperatura ambiente prima di mettere in frigo epr almeno 8 ore. Decorate con salmone affumicato, aneto fresco, spicchi di limone e capperi.  

Creole - cajun seasoning mix (LOUISIANA)

IMG_3685

Questo tipo di mix di spezie e' usato comunemente nella cucina della Louisiana (cajun o creole). Solitamente ognuno sceglie a proprio gusto la quantita' di spezie da usare. Ma esistono anche dei barattolini gia' pronti con il mix di spezie, ed alcuni contengono sale, altri no. Farli in casa e' molto meglio, perche' permette di controllare sia la percentuale di sale, sia di aumentare o diminuire la quantita' dei vari ingredienti. La versione che propongo pero' non contiene sale, mentre l'uso dei tre tipi di pepe (bianco, nero e cayenne) e' dovuto al fatto che ognuno  di essi viene avvertito da una parte diversa della lingua, dando diverse sensazioni!

  • 2 cucchiai polvere di cipolla essiccata
  • 2  cucchiai polvere di aglio essiccato
  • 2 cucchiai origano essiccato
  • 2 cucchiai basilico essiccato
  • 1 cucchiaio timo essiccato
  • 1 cucchiaio pepe nero
  • 1 cucchiaio pepe bianco
  • 1 cucchiai pepe di cayenne
  • 1 cucchiaio semi di sedano
  • 5 cucchiai paprika dolce

Mescolare tutti gli ingredienti in un robot da cucina; invasare e conservare in luogo asciutto e buio.

Ricette presa da qui

18 gennaio 2009

Cenone di Capodanno: le ricette

Premesso che questo post era da tempo dovuto, eccovi alcune dellle ricette delle quali vi avevo anticipato le foto nel post precedente. Le varie carni affumicate(tacchino, prosciutto e brisket) le abbiamo acquistate gia' pronte alla New Braunfels Smokehouse e servite semplicemente affettate con delle salsine. La salsa di accompagnamento per il tacchino la trovate qua, mentre quella per la brisket l'ho comprata da un venditore locale (ogni tanto mi piace assaggiare prodotti artigianali!). Con il prosciutto ho farcito dei biscuit al gorgonzola; per il resto ecco alcune delle ricette (altre seguiranno ed alcune sono gia' state linkate qui.)

IMG_3540

Crema di funghi all'aceto balsamico su crostini alle erbe

Soffriggere un po' di scalogno in olio e burro (100 gr in totale). Aggiungervi 500 gr di funghi a pezzetti e far rosolare ben bene. Spruzzarli generosamente con aceto balsamico, far evaporare l'alcool e lasciar cuocere per una 15 di minuti i funghi. Salare e pepare alla fine. Poi far raffreddare e frullare il tutto.

Per i crostini: tagliare delle fettine di pane, irrorarle con un po' di olio e spolverarle con un misto di erbe secche (timo, origano, maggiorana, aglio secco etc). Infornarle a 180 g per uan 10ina id minuti o finche' leggermente dorate.

 

Biscuit al gorgonzola con prosciutto e salsa al chipotle e lamponi

IMG_3541

Per i biscuits:

  • 1 1/2 tazza farina
  • 1/2 cucchiaio di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaio di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di pepe
  • 1/4 cucchiaino di bicarbonato di soda
  • 2 cucchiai di burro, ben freddo
  • 100 gr gorgonzola a pezzetti
  • 177 ml latticello

Riscaldare il forno a 200C. Mettere in un robot da cucina farina, sale, pepe, bicarbonato, lievito, zucchero e mescolare. Poi aggiungere il burro e - con la funzione PULSE - mescoalre ottenendo un composto granuloso. A questo punto versare il latticello e mischiare per pochi secondi, finche' e' appena amalgamato (risultera'  "bagnato" e non omogeneo). NON LAVORARE TROPPO IL COMPOSTO. Togliere dal robot ed incorporarvi il formaggio. Con un cucchiaio infarinato prelevare un po' del composto e metterlo su una teglia coperta da carta da forno e continueare fino ad esaurimento del composto. Infornare per circa 10-12 minuti, finche' i biscuit risulteranno leggermente dorati. Fateli raffreddare su una gratella.

Per completare: tagliare il biscuit a meta'. Coprire il disco inferiore con un po' di germogli di piselli, completate con una fettina di prosciutto e insaporite con un cucchiaino di salsa di lamponi e chipotle (jalapeno essiccato ed affumincato). Coprire con l'altro disco e fermare con uno stuzzicadente.

 

Bicchieri di lenticchie portafortuna su polenta con salsiccina

IMG_3537

Per la polenta:

  • 113 ml panna fresca
  • 1/2 litro brodo di pollo
  • 75 gr parmigiano grattuggiato
  • 50 gr burro
  • 170 gr polenta valsugana (quella che cuoce in 5')
  • sale e pepe

Portare a bollire il brodo e la panna. Insaporire con sale e pepe. Versarvi la polenta e cuocere per 5 minuti, girando di continuo. Togliere dal fuoco, mescolarvi il formaggio grattuggiato e il burro.

Per le lenticchie:

Fate cuocere le lenticchie in semplice acqua finche' sono tenere; a parte fate soffriggere un po' di pancetta in olio di oliva; aggiungetevi un misto di carota, sedano e cipolla e fate cuocere finche' tenere; arricchite con un paio di cucchiai di polpa di pomodoro e fate cuocere un paio di minuti. Versate il soffritto nelle lenticchie e fate cuocere finche' assorbono tutta l'acqua.

Preparazione:

Versate un cucchiaio abbondante di polenta sul fondo dei bichcieri. Coprite con le lenticchie e decorate con un salsiccino piccolo (tipo wurstel) fatto rosolare in padella.

 

spiedini di gamberi al curry rosso

IMG_3545

Mettere un cucchiaino di pasta di curry rosso in una padella e far rosolare 1 minuto. Aggiungervi una lattina di latte di cocco naturale, qualche foglia di kaffir lime, del cilantro (prezzemolo cinese) fresco tritato, sale e pepe e il succo di mezzo limone. Far addensare leggermente e rimuovere dal fuoco.

Infilzare ogni gambero lesso con uno spiedino e ricoprirlo con la salsina. A parte mettete in una ciotola extra salsina da accompagnamento.

14 gennaio 2009

Alla faccia del virus!!!!

Ormai sono in crisi d'astinenza da blog e se non scrivo qualcosa, perdo il cervello!!!! Purtroppo il virus e' ancora sul computer. Ogni tanto mi azzardo ad accendere il computer a casa o appena trovo un computer accessibile me ne impossesso al volo. Volevo intanto salutare tutti voi che siete passati a salutarmi e ad augurarmi un buon 2009. Ricambio di cuore a tutti e spero quanto prima di tornare a leggervi e a scrivere in questa mia pazza finestra virtuale!!!!

Nel frattempo vi lascio una ricetta di una torta che ho preparato giorni fa per un evento speciale, perche', sebbene il virus ha attaccato il pc, la cucina e' sempre attiva!!!  A presto

RED VELVET (WEDDING) CAKE (USA)

IMG_3630

Ingredienti:

Per la torta:

  • 250 gr farina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di soda
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 15 gr cacao amaro
  • 113 gr burro, morbido
  • 300 gr zucchero
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 240 ml buttermilk/latticello
  • 2 cucchiai di colorante alimentare rosso
  • 1 cucchiaino di aceto bianco

Mescolate in una ciotola i primi 5 ingredienti e tenete da parte. Mescolate i liquidi (gli ultimi 4 ingredienti) in un'altra ciotola e tenete da parte Sbattete il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema morbida ed omogenea. Aggiungete un uovo alla volta. Poi versate 1/3 della farina e incorporate bene. Versate 1/2 parte dei liquidi e fate incorporare. Di nuovo aggiungete 1/3 della farina e mescolate bene; versate l'ultima parte dei liquidi, mescolate e concludete con la parte restante di farina. Versate in due stampi (23 cm) imburrati ed infarinati e infornate - in forno preriscaldato - a 175 C per 25-30 minuti. Sfornate, rimuovete dagli stampi e fate raffreddare.

Per la copertura e ripieno:

  • 360 ml panna fresca montata
  • 227 gr formaggio cremoso, morbido
  • 227 gr burro, morbido
  • 115 gr zucchero a velo

Sbattete formaggio e burro finche' sono ben amalgamati; aggiugnete lo zucchero a velo ed infine incorporate la panna.

Assemblaggio:

Tagliate la prima torta a meta' e farcitela. Coprite la parte di sopra con parte del frosting. Tagliate la seconda torta a maeta' e mettete uno dei due dischi sulla torta gia' farcita. Stendete uno strato di frosting e ricoprite con il rimanente disco di torta. Coprite la torta - lati inclusi - con la restante crema (o volendo, come si fa con la torta mimosa, usate delle briciole di torta). Decorate a piacere.

IMG_3640

Red velvet cake all'ananas

 

Note:

- per fare la torta nunziale ho moltiplicato la ricetta per 8 volte!!!! La scelta della torta rossa e' nata per cercare di abbinarla al vestito delel damigelle. Seguiranno foto!!!

- seguendo le dosi della ricetta che ho scritto, otterrete la torta della seconda foto. Tra l'altro questa torta e' stata leggermente modificata: i dischi sono stati leggermente bagnati da succo di ananas e la crema e' stata arricchita da un trito di ananas.

5 gennaio 2009

Annuncio

PhotoFunia_195d227 

Mi scuso con tutti per la mia sparizione, ma ho un brutto virus nel computer, per cui saro' assente per un altro paio di giorni. Nel frattempo continuero' a sperimentare in cucina e presto mi rifaro' viva con le ricette del cenone e le nuove!!!

Ciao a tutti

PS. Ringrazio Carmen per la foto!!!!

1 gennaio 2009

Cenone di Capodanno

31 dicembre 2008

Per voi in Italia e' ormai pomeriggio inoltrato e gia' sarete quasi pronti a mettervi a tavola. Io da poche ore sono finalmente riuscita a finalizzare l'intero menu'. Che fatica pero'!!! Il fatto e' che ho circa 20 persone per il veglione, tra le quali 5-6 trascorreranno anche la notte qui. Quindi ho dovuto pensare a qualche cosa facile da preparare e che possa essere preparato in anticipo.

Diciamo che il piano di battaglia orientativamente lo avevo gia' fatto, ma trovare il tempo per anticiparmi qualcosa e' stato praticamente impossibile. Cosi' stamattina, non riuscendo piu' a dormire per paura di non finire di cucinare e pulire la casa in tempo, alle 2.30 mi sono svegliata e ho iniziato i preparativi. Vi anticipo il menu' - seguiranno foto e ricette

1 gennaio 2009

Come avete trascorso il veglione di Capodanno? Spero che abbiate avuto un'ottima cena in ottima compagnia con fiumi di  spumante!!! Qui abbiamo fatto un bel party che e' durato fino alle 2.30 (praticamente sono stata sveglia 24 ore di seguito e stamattina me ne rendo conto in pieno!!!).

Ieri avrei voluto pubblicare il menu', ma non ho fatto in tempo; quindi oggi posso mette anche le foto e chissa', magari piu' tardi, anche qualche ricetta!

 

Menu' Cenone di Capodanno 2008-2009

 

IMG_3538

IMG_3534

  • Duo di carni affumicate:

- tacchino con gelatina di arancio e rosmarino

IMG_3544

- brisket con salsa piccante di pecan

IMG_3542

IMG_3537

IMG_3541

IMG_3545

IMG_3543

 

Desserts:

  • zeppoline di natale al miele

IMG_3558

  • panettoncino deconstructed con salsa al cioccolato bianco e dulce de leche

IMG_3561

 

La tavola imbandita:

IMG_3549 

 

 IMG_3547


 

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!