24 dicembre 2010

Continuiamo con i dolci della tradizione…

parte seconda

… dopo i mostaccioli,  i roccoco’, splendidi anelli di biscotto profumati agli agrumi e cannella e arricchiti d inocciole e mandorle. Ance per questa ricetta le varianti sono infinite e ola consistenza puo’ essere dura o morbida a seconda dell’imapsto che si usa.

 CIMG0905

Personalmente li preferisco morbidi, per evitare di arricchire ancor di piu’ il mio dentista! La ricetta che ho  usato e’ stata da ta da Elisabetta Cuomo, la mitica!, nel forum di Coquinaria anche se come ha detto lei stessa, e’ di una sua cara amica Emilia. Le modifiche sono segnate in corsivo a lato!

Roccoco’ (Napoli)

½ kg di farina
350 gr di zucchero
1 cucchiaio di miele (+ 1) 5 gr sale
12 gr di pisto (cannella, noce moscata, chiodo di garofano, pepe bianco)
3,5 gr ammoniaca
bucce mandarino grattugiate(o arancia) –> estratto di arancia mandarini candidi a pezzetti(o scorzette candite di arance)
160 gr d’acqua
250 gr di mandorle tostate e rotte a metà –> 350 gr 100 gr di nocciole tostate (omesse)

CIMG0908

Sciogliere il miele con poca acqua calda aggiungere nell’ammoniaca nell’acqua rimasta e versarla nella farina, impastare tutti gli ingredienti velocemente e far riposare l’impasto un ¼ d’ora.
Formare delle ciambelline, bagnandosi le mani, spennellare con uovo sbattuto (con un po’ di acqua) e porle su una teglia con carta forno. Cuocere in forno a 170° per 15 minuti.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!