24 dicembre 2010

Cibo per la mente!

Vi ricordate lo swap Cibinlibri di Anna The Nice al quale ho partecipato poche settimane fa? Ebbene il libro e’ finalmente arrivato, giusto in tempo per Natale (il mio invece e’ ancora in viaggio!!!!)! Vediamo un po’ se qualcuno di voi lo conosce gia’:

CIMG0899

Ho gia’ adocchiato alcune ricette da fare al piu’ presto e chissa’ se ne riesco a farne addirittura una per Natale! Vi faro’ sapere presto!

Grazie Anna!!!

Continuiamo con i dolci della tradizione…

parte seconda

… dopo i mostaccioli,  i roccoco’, splendidi anelli di biscotto profumati agli agrumi e cannella e arricchiti d inocciole e mandorle. Ance per questa ricetta le varianti sono infinite e ola consistenza puo’ essere dura o morbida a seconda dell’imapsto che si usa.

 CIMG0905

Personalmente li preferisco morbidi, per evitare di arricchire ancor di piu’ il mio dentista! La ricetta che ho  usato e’ stata da ta da Elisabetta Cuomo, la mitica!, nel forum di Coquinaria anche se come ha detto lei stessa, e’ di una sua cara amica Emilia. Le modifiche sono segnate in corsivo a lato!

Roccoco’ (Napoli)

½ kg di farina
350 gr di zucchero
1 cucchiaio di miele (+ 1) 5 gr sale
12 gr di pisto (cannella, noce moscata, chiodo di garofano, pepe bianco)
3,5 gr ammoniaca
bucce mandarino grattugiate(o arancia) –> estratto di arancia mandarini candidi a pezzetti(o scorzette candite di arance)
160 gr d’acqua
250 gr di mandorle tostate e rotte a metà –> 350 gr 100 gr di nocciole tostate (omesse)

CIMG0908

Sciogliere il miele con poca acqua calda aggiungere nell’ammoniaca nell’acqua rimasta e versarla nella farina, impastare tutti gli ingredienti velocemente e far riposare l’impasto un ¼ d’ora.
Formare delle ciambelline, bagnandosi le mani, spennellare con uovo sbattuto (con un po’ di acqua) e porle su una teglia con carta forno. Cuocere in forno a 170° per 15 minuti.

From my kitchen to yours

Buon Natale 2010 a tutti

che la serenita’ e la gioia sia nei vostri cuori e nelle vostra case!

CIMG0896

23 dicembre 2010

Natale non e’ Natale senza…

parte prima

… i tipici dolci natalizi che riempiono la tavola a fine pasto: le zeppole, i mostaccioli, i roccoco’, i susamielli, gli struffoli, il panettone e il pandoro e chi ne ha piu’ ne metta!
Finche’ ho vissuto in Italia, ho avuto la fortuna di avere le zie che impastavano per giorni queste delizie che poi regalavano a tutti in famiglia. Ma ora, stando qui, il profumo inebriante di pisto e mandarino me lo scordo, a meno che non mi rimbocco le maniche e mi do’ da fare!!!
Per la prima volta quest’anno ho provato a fare i roccoco’ e i mostaccioli con risultati niente male, ma devo ancora perfezionare le ricette, per ritrovare il sapore dei dolci delle mie zie. Lo so, sarebbe piu’ facile se mi dessero le loro ricette, se non fosse che loro fanno tutto ad occhio.
Cosi’ sono partita da alcune ricette collaudate. La prima che posto e’ quella dei mostaccioli,per la quale ho usufruito – apportando minime modifiche - della ricetta di Carmen per il biscotto; poi ho provato a fare due glasse: la prima presa da Coquinaria di MagicaRo; la seconda una semplice glassa di zucchero al cacao.

Mostaccioli napoletani

CIMG0903
  • 500 gr di farina
  • 300 gr di zucchero
  • 1 cucchiaio di pisto (cannella, noce moscata, pepe bianco, chidi di garofano)
  • 2 cucchiaini di cacao –->  ne ho messi 4
  • 5 gr di ammoniaca per alimenti
  • 1 arancia –> estratto di arancio
  • 1 mandarino –> 2 mandarini, succo e scorza + 50 gr scorzette di mandarino candito
Impastate tutti gli ingredienti, aggiungendo piu’ succo di arancio e/o mandarino epr legare l’impasto.  Stendete l’impasto alto 1/2 cm e ricavate dei rombi con l’apposito tagliabiscotti (non avendolo, ho usato un tagliabiscotto ovale).  Adagiate i biscotti ritagliati su una placca  ed infornate, in forno caldo a 200 C, per 15-16 minuti. Fate raffreddare poi glassate>
rivestita di carta da forno tutti gli iFate una fontana con la farina, al centro ponete lo zucchero, l'ammoniaca e il cacao. Con l'arancia e il mandarino grattate la buccia e unitela al resto degli ingredienti, poi prelevate da ognuno il succo che vi servira come legante. Impastate fino a che sia tutto amalgamato per bene. Stendete l'impasto con un matterello, e ricavate dei rombi, che adagerete su una placca da forno (io ho usato una antiaderente), infornate a forno preriscaldato a 200° per 15 minuti, una volta sfornati lasciateli raffreddare.

CIMG0900

Glassa di Magica Ro:

75 gr cacao amaro
1 quadrotto (100 gr) di cioccolato fondente
170 cc di acqua
400 gr di zucchero
Faccio sciogliere sul fuoco acqua, zucchero e cacao, appena sciolti aggiungo il pezzo di cioccolato fondente. A questo punto, avendo il pesasciroppi, basterebbe portare il tutto a 33° e poi procedere con la pittura, ma siccome io non ce l'ho faccio così. A un certo punto bagno le dita, prendo una goccia di glassa e la stringo, poi riapro le dita e se si forma un filo che non si rompe subito, spengo e passo a dipingere i mostaccioli.

La mia glassa:


Pari peso di cacao amaro e zucchero a velo
1 cucchiaino di estratto di arancia
acqua q.b.
Mescolare bene per evitare grumi ed aggiungere gradualmente tanta acqua fino ad ottenere una glassa abbastanza fluida.

Note:
Non sono completamente soddisfatta ne’ del biscotto, che per quanto morbido, per me non ha ancora la giusta consistenza; ne’ delle due glasse, entrambe prendomo troppo tempo per asciugarsi. Il sapore pero’ in entrambi i casi e’ buono, e’ solo questione di consitenza!



13 dicembre 2010

Mexican Fiesta

MENU’ MESSICANO

Per quanto non proprio in tema natalizio, non so perche’ ma la cucina messicana mi sembra perfetta anche d’inverno, anche perche’ porta allegria!

Il menu’ che vi propongo non solo e’ semplicissimo da eseguire, ma si presta anche per un buffet in piedi! Basta aggiungere dei nachos, guacamole e salsa roja da servire con tortilla chips e una cerveza fresca per avere un’autentica fiesta in casa! Beh potrebbe essere un’idea interessante per un cenone un po’ diveso dal solito!

 

Sopa de pollo y tortilla

La ricetta della zuppa l’ho avuta da una mia collega messicana, Alvi, ed e’ veramente la zuppa di tortillas piu’ buona che abbia mai mangiato, tanto che e’ diventata un piatto costante nella mia cucina.

IMG_1583

Ingredienti per 8:

Grigliare o cuocrere in padella 800 gr di pollo insaporito con sale e pepe. Tenere da parte.

Soffriggere in un po’ di olio 1 cipolla affettata, aggiungere il pollo precedentemente cotto a pezzettini e speziare con 1 cucchiaio di cumino inn polvere, 1 cucchiaio di polvere di aglio essiccato ( o 2 spicchi di aglio fresco tritato), 1 cucchiaino di paprika e pepe cayenne a piacere. Fate cuocere per pochi minuti.

Aggiungere 400 gr pomodori pelati e qualche peperoncino verde piccante (in realta’ qui usano le can di Rotel, ovvero pezzetti di pomodori mischiati con peperoncini piccanti), cilantro fresco tritato, 400 gr di fagioli neri precotti  e far cuocere per 5 mintui. Infine, diluire con 2 litri di brodo di pollo e 200 gr di mais. Fate cuocere per 15-20 minuti a fuoco basso.

Servite accompagnando a piacere la zuppa con: chips di tortilla, formaggio semistagonato grattuggiato grosso, pezzetti di avocado, cilatrno fresco tritato, cipolla tritata e un tocco di panna acida.

Tacos de camarones con ensalada de col y mango

Per quanto riguarda la coleslaw, ovvero l’insalata di cavolo verza, ho notato giu’ in Messico che l’abbinano spesso ai tacos; in questo caso nella ricetta che ho utilizzato, ho aggiunto solo un mango fresco, dopo aver assaggiato questa versione in un ristorante locale.

IMG_1585

Ingredienti per 4:

succo di 1 arancia

succo di 1 lime

2 cucchiai di panna acida

sale e pepe, q.b.

250 gr cavolo verza affettato finemente

100 gr di mais

1  jalapeno, affettato fine

100 gr carote tagliate a julienne

2 mango

cilantro fresco

1 cucchiaio di oplio di oliva

500 gr di gamberi

8  tortillas di farina

Mescolate i succhi degli agrumi con la panna acida, 1/2 cucchiaino di sale e 1/4 di cucchiaino di pepe. Aggiungete il cavolo, le carote, il mango a dadini, il peperoncino tagliate finissimo e il mais e mescolate. Fate insaporire per almeno 10 minuti prima di servire.

Quando siete pronti per servire, insaporite I gamberi con sale e pepe a piacere e cuoceteli in padella o alla griglia con un po’ d’olio finche’ cotti, 2-3 minuti. Servite i gamberi con la coleslaw nelel tortillas riscaldate.

Flan de Chocolate

Infine, non poteva mancare il dessert: ovviamente flan, o creme caramel, al cioccolato e cannella!

IMG_1591

Ingredienti per 6:

3 tazze di zucchero

1/2 tazza di acqua

4 tazze di latte

I semi di 1/2 baccello di vaniglia

2 pezzetti di cannella in stecca

120 gr cioccoalto fondente

7 uova + 2 tuorli

Per il caramello: fate sciogliere – senza mescolare - 2 tazze di zucchero con l’acqua finche’ lo zucchero assumera’ un bel colore ambrato. Versate, con molta attenzione, immediatamente in 6 ramekin di ceramica o in uno stampo da budino. 

Nel frattempo accendete il formo a 170. In una pentola portate a bollore il latte con I semi di vaniglia e le stecche id cannella. Spegnete il fuoco e fate riposare per 10 minuti. A questo punto aggiungete nella pentola del latte il ciocolato a pezzi e fate sciogliere.

A parte mescolate le uova e i tuorli con la restante tazza di zucchero e temperate il composto con 1/4 del latte caldo. Versate tutto il latte nelal crema di uova, mescolate bene, poi filtrate il tutto attraverso un colino a maglie molto fine. Versate il liquido nei ramekin o nello stampo preparato e cuocete in forno a bagnomaria per 30-35 minuti. Fate raffreddare nell’acqua del bagnomaria, prima di riporre i ramekin nel frigo per almeno 2 ore.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!