25 febbraio 2012

Finger food da Oscar

Siete pronti per domani sera? Dopo esservi (voi in Italia) sorbiti il Festival di Sanremo, siete ansiosi di assistere all’interminabile auto tributo degli americani ai suoi attori e film? Domani infatti c’e’ la fatidica serata degli Oscar e, per l’occasione, c’e’ chi si riunisce in gruppo davanti alla tv e davanti a vassoi di finger food per guardare e fare gossip sulla sfilata dei vip sul tappeto rosso. Se anche voi state pensando di passare la serata di fronte al piccolo schermo, ecco per voi una serie di finger food perfetti per gli Oscar. Li ho fatti per un cocktail party qualche tempo fa, ma sembrano perfetti anche per questa occasione! I 5 finger food sono a tema internazionale, dall’Europa all’Asia, passando per l’America Latina e ritornando, per il dessert, negli USA.

IMG_1732bis

Cocktail party

Serve 20 persone:

Chicken satay with peanut sauce

IMG_1747

Fate marinare 2 kg di petto di pollo, tagliato a strisce (in lunghezza), in una crema fatta da: 1 tazza di yogurt, zenzero fresco grattuggiato a piacere, aglio grattuggiato a gusto, 1 cucchiaio di curry in polvere, 1 cucchiaio di curcuma (per accentuare il colore) ed 1 lattina di acqua di cocco (o l’acqua da 1 noce di cocco). Fate riposare in frigo un paio di ore. Nel frattempo, mettere degli spiedini di legno a bagno in acqua fredda, cosi’ non brucieranno (troppo) durante la cottura del pollo alla brace. Trascorso il tempo indicato, infilate le strisce di pollo – leggermente scolate dalla salsa - con gli spiedini, come se stesse cucendo. Poi, infilzate su ogni stecchino un pezzetto di ananas, il quale oltre a conferire extra sapore, serve a rendere il pollo piu’ tenero. Grigliate gli spiedini per 3-5 minuti finche’ il pollo sara’ cotto.

Per la salsa agli arachidi:

Frullate 1 tazza di burro di arachidi, 1/4 di tazza di salsa di soia a basso contenuto di sodio, salsa di hoisin a gusto, un po’ di sambal () a piacere, 2 cucchiai di zucchero melassato, il succo di 2 lime, 1/2 tazza di acqua bollente. Decorate la salsa con arachidi tostate e tritate e cipollina verde tritata.

Petite Summer Rolls

IMG_1746

Per questa ricetta, seguite questo link di un mio vecchio post, eliminando la rucola ed usando menta fresca e cilantro fresco. Poi tagliate ogni involtino a meta’ e servite su un piattino quadrato. Serviteli con la stessa salsa agli arachidi usata per il pollo.

Caprese “Martini”

IMG_1738

Per questa ricetta vi occorrera’ 1 kg di perline di mozzarella (non i bocconcini, hanno proprio la grandezza di una perla) oppure mozzarella fresca da tagliare a dadini e 12 pomodori medi ben maturi, a dadini. Condite il tutto cpn aglio tritato, basilico fresco tritato, un po’ di origano, sale, pepe a piacere e un po’ di crema di aceto balsamico ed olio extravergine di oliva. Fate marinare e servite in coppe da martini da 1.5 ounces, accompagnandole con un mini grissino, a fungere da “stuzzicadente”).

Margarita Shrimps Ceviche

IMG_1740

Fate marinare per un paio di ore 1 kg di gamberetti cotti, sgusciati e tagliati a pezzetti, con 1 cipolla rossa a dadini, 2 peperoncini verdi piccanti (jalapeno), il succo e la scorza di 1 lime, il succo di 1 limone, il succo di 2 arance, 2 spicchi di aglio, 3 mango maturi a dadini, 1 mazzetto di cilantro fresco tritato, 1 mazzetto di ravanelli a dadini e un paio di bicchierini di tequila. Servite in bicchierini da 2 ounces, accompagnandoli da una tortilla chip.

 

Gaspazo

IMG_1743

Frullate 2 peperoni rossi arrostiti, 10 pomodori maturi, privati dei semi, 1/2 mazzetto di cilantro fresco, 2 spicchi di aglio, 1/2 cetriolo inglese, il succo di 1 limone, 3 cucchiaini di paprica dolce affumicata (o piu’ se piace) e 2 tazze di succo di pomodoro. Dopo che avrete frullato bene bene il tutto, passatelo attraverso un colino a maglie larghe, in modo da eliminare eventuali pellicine, ma lasciando la polpa intatta e condite il tutto con olio, sale, pepe e aceto di sherry. Fate insaporire per qualche ora, poi riassaggiate e vedete se dovete aggiustare di sale, pepe, olio o aceto! Servire in bicchierini rotondi da 1.5 ounce con un rametto di erba cipollina e un cracker a forma di pesce.

Cake balls

IMG_1753

La ricetta per la base del dolce – strawberry cake – lo trovate a questo link. Il procedimento epr fare le cake ball, invece lo trovate qui, con l’unica differenza che invece di infilzare le cake ball su stecchini per farne lecca-lecca, li ho seviti come cioccolatinni nei pirottini.

IMG_1734

Il menu sembra complesso, in realta’ e’ tutto molto semplice da preparare, ma e’ di grande effetto visivo.

 

IMG_1735

E per un Carnevale che si rispetti…

... la lasagna non puo’ mancare, anche se per me ogni scusa e’ buona per farmi una buona lasagna fatta in casa.

Questa e’ la versione che fa mia madre (lei usa salsiccia cotta, s~Dbriciolata, mentre io se ho la pazienza faccio le polpettine per far contento il maritino). Ammetto che gli ingredienti sono dati un po’ secondo il metodo “antico”, ovvero “ad occhio”, cosicche’ ogni lasagna che faccio e’ semrpe diversa.

LASAGNA NAPOLETANA

IMG_3623

Cuocere  i piselli:

  • 480 gr piselli
  • 1/4 cipolla
  • prosciutto cotto o pancetta
  • sale e olio

Fare le polpettine:

  • 500 gr carne macinata, parmigiano, 1 uovo, sale pepe, latte, pane raffermo
  • oppure, volendo sostituire con salsiccia cotta e sbriciolata

Salsa di pomodoro: aglio, basilico, olio, sale, pepe e zucchero (per ridurre l’eventuale acidita’ del pomodoro) e puree di pomodoro qb

1 lb mozzarella

parmigiano q.b.

225 gr ricotta (a volte non la metto)

3 uova soda

fogli di pasta fresca q.b per fare 3 strati in totale.

Si procede alternando agli strati di pasta, uno strato di tutti gli ingedienti e si termina con uno strato di pasta ricoperto di salsa di pomodoro ed abbondante parmigiano. Infornare a 180 per un’oretta circa. Io preferisco farla raffreddare una mezz’oretta prima di servirla. Enjoy it!

20 febbraio 2012

Mardi gras 2012

Mi riaffaccio pian piannino dopo un bel po’ di assenza – giustificata dalla nascita del mio bellissimo bimbo – con delle ricette ad hoc per domani, che e’ Carnevale. Qui non si festeggia con sfilate e coriandoli, eccetto a New Orleans e Galveston. Ma noi festeggiamo lo stesso, almeno portando a tavola un piatto forte della tradizione culinaria napoletana: la pizza di Carnevale. E tanto per omaggiare la mia bella Napoli ed una delle maschere piu’ famose della tradizione teatrale itaiiana, ecco l’ode di Rodari al mitico Pulcinella!

L'invenzione di Pulcinella
Gianni Rodari image

Signore e signori, fatevi avanti
più gente entra, più siete in tanti!
Correte a vedere la grande attrazione,
la formidabile invenzione.
Non sono venuto su questo mercato
per vendere il fumo affumicato.
Non sono venuto a questa fiera
per vendere i buchi del gruviera.
Il mio nome è Pulcinella
ed ho inventato la moz - za - rel - la!
Da questa parte, signori e signore
son Pulcinella il grande inventore!
Per consolare i poveretti
ho inventato gli spaghetti.
Per rallegrare a tutti la vita
creai la pizza Margherita!
Olio, farina, pomodoro
nulla vale questo tesoro.
Ad ascoltarlo corre la gente,
si diverte... e non compra niente!!

Pizza di carnevale (CAmpania)

Modificata da una ricetta del Ristorante “ Le tre arcate” di Piano di Sorrento

CIMG1374

Pasta brisee:

1 kg farina

300 gr lardo/sugna

3 uova

200 ml latte

zucchero, sale e pepe a piacere

Lavorare tutti gli ingredienti, ottenendo un impasto di buona consistenza e farlo riposare, avvolto in plastica, per almeno 30 minuti.

Ripieno:

5 uova

800 gr ricotta

230 gr salame napoletano, a dadini

450 gr  di mozzarella, a dadini

50 gr pinoli tostati

60 gr uvetta (rinvenuta in acqua tiepisda)

100 gr parmigiano grattuggiato

80 gr provolone dolce grattuggiato

sale, pepe, noce moscata a piacere

Mescolare tutti gli ingredienti e far riposare una mezz’ora, in modo da far insaporire il tutto.

CIMG1375

Stendere meta’ dell’impasto e foderare una teglia imburrata. Riempire col ripieno e coprire con la restante pasta stesa. Sigillare bene i bordi. Spennellare la superficie con un po’ di latte e cuocere in forno a 180 C finche’ ben dorata.

Far raffreddare prima di tagliare e servire. Enjoy!

image

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails