29 gennaio 2013

Carnevale e’ alle porte…

 

Non mi ero resa conto che Carnevale fosse cosi’ vicino, finche ‘ stamattina alla radio non ne hanno parlato!!! Beh meno male che avevo ancora da pubblicare le ricette di qualche anno fa che erano rimaste nel cassetto! Sono ricette all’antica, quelle in cui le unita’ di misura non esistevano per intenderci e si basava tutto sul buon senso e l’esperienza.

Quando abbiamo fatto queste ricette, e dico abbiamo perche’ ci siamo unite in un piccolo gruppetto (Astrid, Arianna, LIsa ed io) per sperimentare ( e ovviamente degustare i risultati!) abbiamo prima consultato alcune mamme, che ci hanno dato le ricette e poi ci siamo messe ad impastare. Alla fine, l’idea era di passare una mattinata ai fornelli tra amiche e, non solo ci siamo riuscite, ma abbiamo anche imparato a fare chiacchiere (anche se siamo abbastanza esperte gia’ in chiacchiere!!!) e castagnole!!!!

CIMG1391

 

Le chiacchiere di Imma

La ricetta e’ della mia mamma, che usa la stessa ricetta per farne anche una versione natalizia: praticamente ogni striscia e’ avvolta su se stessa come per fare un fiocco e poi fritta ed invece dello zucchero vengono ricoperte di miele fuso e confettini colorati.

CIMG1393

4 uova

1/2 guscio di vino per ogni uovo

pizzico di ammoniaca per dolci o lievito in polvere

pizzico di sale

1-2 cucchiai di zucchero

scorza di limone

farina q.b.

Impastare tutti gli ingredienti come se dovesse fare la pasta, cercando di ottenere anche la stessa consistenza. Formare una palla e far riposare per almeno un’oretta. Poi stendere la pasta dello spessore che si preferisce (io uso la macchinetta di Nonna Papera per ottenere un risultato uniforme) e ritagliare delle strisce. Friggerle in abbondante olio; metterle su carta assorbente e poi inondarle di zucchero a velo.

 

le castagnole di arianna

CIMG1392

La ricetta e’ delal signora Roberta, la mamma di Arianna, che in questa ricetta usa la cedrata – si proprio quella che si scioglie nell’acqua e si beve per digerire !!! – come agente lievitante.

1 uovo

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaio di olio di semi

1 cucchiao di cedrato frullato

farina q.b.

Si impastano tutti gli ingredienti ottenendo un impasto morbido e si fa riposare. Poi, si prelevano dei pezzi di pasta, si formano dei rotolini e si tagliano dei pezzetti, come si fa per gli gnocchi, che andranno  poi arrotolati tra le mani per dargli la forma rotonda. Friggere in abbondante olio, scolare ben bene e cospargere di zucchero a velo.

1 commento:

  1. Interessante uso della cedrata, devo provare questa ricetta, grazie!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!