11 febbraio 2013

2013: The (Chinese) year of the black snake

 

Per celebrare il nuovo anno cinese, che si festeggia tra il 10 e l’11 FEbbraio, ho ripescato dalle mie ricette - provate e mai postate – un piatto non proprio cinese, ma che rimane comunque nell’ambito asiatico. Si tratta di un piatto indonesiano di fried noodles (io adoro noodles in qualsiasi forma!!!): bahmi goreng, che significa “noodles gialli” ed hanno delle affinita’ con i lo mein cinesi. E’ una ricetta che ho letto sulla rivista Gourmet (Maggio 2007, pagina 211) e la potete trovare anche sul sito Epicurious, a questo link.

La ricetta e’ un po’ time-consuming, ma il risultato ne vale la pena! L’importante e’ prepararsi tutti gli ingredienti, step- by step, e poi l’assemblaggio finale sara’ veloce e facilissimo.

Vi riporto la ricetta originale, anche se io ho dimezzato le dosi e ho apportato alcune modifiche (che riportero’ a lato) non avendo trovato tutti gli ingredienti.

Bahmi goreng (Indonesia)

Indonesian fried noodles

CIMG5803

Ingredienti:

  • 3 scalogni grandi, affettati sottili la mandolina
  • 1/2 tazza di olio di semi di arachidi
  • 450 gr di Chinese egg noodles (o secchi) –> ho usato i secchi
  • 1/2 tazza di brodo d ipollo o acqua
  • 3 cucchiai di  ketjap manis (Indonesian sweet soy sauce) * vedi nota
  • 1 1/2 cucchiaio di fish sauce
  • 1 cucchiaio sambal oelek or Sriracha (Southeast Asian chile sauce), o a gusto
  • 1/2 cucchiaino di pepe nero
  • 3/4 cucchiaino di sale
  • 1 (14- to 16-ounce) tofu, quello duro –> ho usato 250 gr (per mezza dose di tofu) gamberi sgusciati e puliti
  • 4 uova
  • 2 cipolle, julienned
  • 2 cucchiaini di aglio tritato
  • 1/4 cucchiaino di peperoncino piccante fresco tritto finissimo –> l’ho omesso perche’ lo sriracha e’ gia’ piccante per me
  • 170 gr taccole, tagliate  a meta’ in diagonale
  • 170 gr fagiolini verdi tagliati in diagonale a meta’
  • 2 cipollotti verdi, affettati a fettine sottili in diagonale
  • Friggere nell’olio di semi, a temepratura moderata, gli scalogni affettati per 8-12 minuti, finche’ ben dorati, ma non bruciati!!! Scolarli su carta e tenerli da parte. Diventeranno croccanti raffreddandosi. Non gettare l’olio.

    Cuocere i noodles, freschi o secchi,  al dente; scolarli e farli raffreddare sotto l’acqua corrente per bloccare la cottura. Condirli con un po’ dell’olio tenuto da parte e tenerli da parte.

    Mescolare il brodo/acqua, la salsa di soia dolce, la salsa di pesce, la salsa piccante, sale e pepe e la salsina e’ pronta.

    Se usate il tofu,  tagliatelo a dadi di 2 cm ed asciugateli con carta da cucina.

    Sbattete le uova con un pizzico di sale. Riscaldate 1 cucchiao dell’olio di scalogni tenuto da parte e fate una frittatina sottile. Toglietela dala padella, arrotolatela e tagliatela a strisce.  Tenetela calda coperta con carta argentata.

    Riscaldate il resto dell’olio rimasto e stir-fry le cipolle con un pizzico di sale per 8-10 minuti, finche ‘ ben caramellizzate. Aggiungete l’aglio e il peperoncino fresco – se lo usate – e stir-fry per 1 minuto; unite il tofu e cuocete, sempre mescolando, per 3 minuti. A questo punto aggiungete le taccole e i fagiolini e stir-fry per 5 minuti. Versate la salsina che avevate preparato e portate a bollore; versatevi i noodle e mescolate tutto – aiutandovi con due forchette o spatole – facendo ricoprtre bene i noodles con la salsina e facendoli, allo stesso tempo, riscaldare ben bene.

    Versate su un piatto di servizio, ricoprendo con le fettine di frittastina. Distribuitevi i cipollotti freschi affettati e gli scalogni fritti.

     

    CIMG5800

     

    Nota:

    Ho fatto una ricerca in web per vedere con cosa potevo sostituire la ketjap manis. Questo il metodo che ho seguito: fate ridurre della meta’ 1/4 tazza di salsa di soia + 1/4 tazza di zucchero di melassa. Il risultato vi dara’ qualcosa di molto simile alla salsa di soia dolce.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    LinkWithin

    Related Posts with Thumbnails

    That's us!