24 aprile 2013

A french inspired brunch

 

Non c’e’ niente di meno francese del La Madeleine, una catena di ristoranti (stile mensa), che, secondo la loro ideologia, si ispirerebbero nel menu’ alla cucina francese. Persino il modo in cui sono stati arredati vuole dare un senso di stile europeo, molto rustico, quasi da bistro’ di campagna. Diciamo che, il gallo finto non aiuta, come pure le finte foto che si trovano in tuti i ristoranti, gli attrezzi “antichi” da cucina che sono appesi qua e la’ sui muri e il camino (a Houston, dove neppure d’inverno si accende quasi mai?!?). Comunque sia, francese o americano che sia, questo ristorantino e’ un luogo perfetto per incontrarsi con le amiche perche’ e’ cozy, il loro caffe’ e’ molto buono e lo potete  accompagnare con pane fresco (di diversi tipi) spalmato con diverse qualita’ di marmellata. Ma – ripeto – se ci andate perche’ pensate sia cucina francese, mettetevi il cuore in pace.

Perche’ ve ne parlo allora? Perche’ c’e’ un piatto “Chicken friand” (il nome e’ stato inventato ovviamente !) che preparano che e’ piaciuto molto a mio marito la prima volta che l’assaggio’ anni e anni fa (prima ancora che io venissi negli States); infatti, volle portarmi – facendomi la stessa premessa che ho scritto sopra! – per farmi assaggiare questo “famoso” piatto. E ricordo ancora che ordinai anche la Caesar salad, allora del tutto sconosciuta per me, e mi piacque molto il loro dressing (anche se un po’ aglioso).

Longo story short… ho avuto alcune amiche per lunch qualche tempo fa e ho pensato di ispirarmi a quei piatti pseudo francesi. After all. they taste so goood!

Ultima nota: trovare la ricetta del Chicken friand online non e’ stato compito facile ed alcune imitazioni non sono vicine per niente all’originale. Questa ricetta dalla quale sono partita, invece, sembra proprio uscire dalle cucine della Madeleine! Si tratta di un involucro di pasta sfoglia contentente pollo rosolato, besciamelle e funghi rosolati e, dimenticavo, gruyere, come un vol a vent chiuso a fagottino.

 

Chicken friand with supreme sauce

 

CIMG6768

Ingredienti x 6:

Per la duxelle di funghi:

Rosolate in padella, con 4 cucchiai di olio (o meta’ burro e meta’ olio) 1/2 cipolla tritata per qualche minuto; aggiungete 1 spicchio d’aglio tritato, rosolate per 30 secondi, poi unitevi 400 gr di funghi cremini tritati; profumate con timo fresco e fateli cuocere. In ultimo, aggiustate di sale e pepe.  Mettetene da parte 1 tazza per la salsa e il resto per il pollo.

 

Per il pollo: *

Saltate in padella in un po’ di olio 650 gr di petto di pollo tagliato a cubi. Fatelo rosolare, ma non cuocetelo del tutto, perche’ finiremo la cottura in forno (se adesso lo  cuocessimo del tutto diventerebbo troppo secco). Tenete da parte.

* Nota: ho usato anche il tacchino, seguendo lo stesso procedimento

 

Per la salsa supreme:

Preparate un roux, sciogliendo 2 cucchiai di burro e mescolandoli con 2 cucchiai di farina. Cuocete per qualche minuto, sfumate con un po’ di vino bianco, fate evaporare l’alcool, poi gradualmente versate 250 ml di brodo di pollo caldo, ottenendo una cremina senza grumi. Aggiungete 75 ml di panna liquida e fate incorporare bene, a fuoco molto basso. Dopo pochi minuti versate 125 gr di gruyere grattuggiato e fate sciogliere bene. Infine, aggiungetevi i funghi tenuti da parte. Aggiustate con sale e pepe e tenete al caldo.

 

Per l’assemblaggio finale:

  • 2 fogli di pasta sfoglia (confezione da 500 gr)
  • 125 gr gruyere grattuggiato
  • 1 uovo sbattuto con un po’ di acqua

Prendete i fogli di pasta sfoglia scongelata: un foglio vi servira’ per le basi, l’altro per ricoprirle. Ora, a seconda di quanto grandi o piccoli volete fare le porzioni, ritagliate dei quadrati di sfoglia (4  o 6 per foglio). Spennelalte i lati del quadrato con l’uovo, poi mettete al centro di ogni quadrato un po’ di pollo, un po’ dei funghi tenuti da parte, un po’ di gruyere ed 1 cucchiao di salsa supreme. coprite con un quadrato di pasta sfoglia, sigillando bene i bordi con i rebbi di una forchetta. Spennellate tutta la superficie con l’uovo.

Infornate a 200 c per 15-20 minuti, il tempo di far cuocere la pasta sfoglia e farla diventare ben dorata. Servite subito, versando piu’ salsa supreme sul fagottino di pollo.

L’ho accompagnata, ovviamente da una caesar salad (ho usato il dressing comprato alla Madeleine … ops!!!).

Nota:  le polpettine che si vedono nella foto erano l’antipasto: polpettine di cavolfiori e patate al forno

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!