31 luglio 2013

What’s cooking Aberdeen ?!?

 

Dopo due settimane e passa qui in Aberdeen, i miei fornelli ancora tacciono: gli appartamenti (eh si perche’ abbiamo traslocato gia’ in un secondo appartamento ammobiliato, aspettando che arrivi la nostra casa “in the box”) per quanto abbiano pentole (e che pentole!!!) e piatti, certamente non consentono esperimenti culinari o cucina gourmet, ma a stento una cucina di sopravvivenza!

Sono riuscita a fare una pizza, senza bilancia o mezzi di misura, e mi e’ piaciuta come e’ venuta, quasi chicago-style, condita con semplice pomodoro pelato, mozzarella, cheddar scozzese, prosciutto cotto e origano e, ovviamente olio di oliva.

photo (1)

Una contorno che mi e’ piaciuto molto e’ stato un mix di verdure (1/2 cavolfiore, 1 zucchina, patate novelle, 1 peperone dolce verde, 1/2 cipolla, 1 spicchio di aglio) cotte al forno (la temperatura quel giorno era sui 15 C, si poteva accendere!) con pezzetti di bacon, origano e un filo di olio. Semplice ma buonissimo (del resto, il bacon rende tutto piu’ buono!!!!)

 photo (2)

Altre ricette, purtroppo non fotografate, tra cui quella che mi e’ piaciuta di piu’: costatelle di maiale ripiene di caprino scozzese e cotte in padella con mele, cipolle, olio, rosmarino, sale e una spruzzata abbondante di scotch (Balvenie 12 yrs). Spettacolare! Sicuramente le rifaro’ con tanto di foto!

Ovviamente ho avuto occasione di “testare” la cucina locale in piu’ occasioni, a cominciare dai best fish and chips with mushy peas al ristorante Ashvale (dove mi ero gia’ recata in un precedente viaggio ad Aberdeeen, la foto infatti e’ stata scattata allora)

IMG_5730

 

salmone a volonta’ (in tutte le preparazioni, ma soprattutto affumicato).

Il piu’ scenografico menu’ ci e’ stato servito, all’aperto, in una bellissima giornata di sole (cosa piuttosto rara da queste parti, mi hanno detto!!!) all’ Ardoe House restaurant (una casa costruita come un castello ed ampliata di recente per poter ospitare wedding e conferenze)

DSC00737

In particolare, tra le varie portate, il pate’ di oca con chutney

DSC00746

e il dolcissimo sticky toffee pudding (servito caldo) with ice cream. One word… OMG!!!!

DSC00756 

Per un tocco di esotico, non poteva mancare la cucina indiana, the best Indian food I ever had al ristorante Jewel in the crowd.

DSC00976

Siccome il cibo e’ preparato a momento, nell’attesa servono papadum (un tipo di crackers sottilissimo) con chutney di limone, salsina di mango e una specie di insalatina di cipolle e cetriolo alla menta

DSC00970  

 

Ma il loro capolavoro… il byriani di agnello (a destra), servito con un curry di verdure (non presente in questa foto); mio marito invece ha ordinato il dahl gosht (a sinistra), un piatto a base di lenticchie. Outstanding!!!!

Dhall Gosht (left) - Lamb Biryani (right) accompanied by peshwari bread (coconut and sultanas)

Non vedo l’ora che arrivino tutti i miei gadget dal Texas cosi’ finalmente posso sperimentare qualcosina… a prestoooooo!!!!!

This work is licensed under a Creative Commons license.

1 commento:

  1. Certo che deve essere un bello sbalzo termico dal Texas ad Aberdeen!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!