28 maggio 2013

Il sole nel piatto

 

Dal momento superano i 37 gradi al giorno, e’ il momento di abbandonare (ma non del tutto!!) forno e fornelli ed optare per piatti freschi. E cosa c’e’ di piu’ classico della mitica insalata di riso? Mi vergogno perino a pubblicarla, ma lo faccio solo eprche’ ho usato l’orzo perlato al posto del riso, il quale a mio avviso lrende questo piatto ancora piu’ rinfrescante. E, lo sapete che l’orzo abbassa anche il colesterolo? Quindi, leggero, fresco e salutare!!!

Per le quantita’, regolatevi ad occhio; di solito uso quello che ho in frigo e dispensa.

 

Insalata estiva di orzo perlato

DSC00232

Ingredienti per 4:

1 tazza di orzo perlato, lessato al dente

chicchi di mais

2 cucchiai di capperi

2 pomodori, tagliati a dadini

giardiniera a dadini

insalata di olive Boscoli (specialita’ di New Orleans: sostituite con olive tritate)

1 scatoletta di tonno sott’olio

qualche costa di sedano, a dadini

formaggio feta a pezzettini

2 uova sode per decorare

sale, pepe a piacere

olio di oliva q.b.

1 cucchiaio di aceto di riso o di sidro di mela

 

Variante:

- aggiungere una scatola di legumi: fagioli o ceci

- spinaci novelli freschi

 

Mescolare tutti gli ingredienti; far riposare un’oretta prima di servire. Volendo si puo’ aggiungere della maionese per una ricetta piu’ ricca!

Per una versione vegetariana, omettere il tonno.

Per una versione vegan, omettere anche uova e feta.

27 maggio 2013

Sweet 13th birthday

 

Non c’e’ niente di piu’ dolce di una torta per festeggiare i 13 anni di una ragazza. Questa torta, poi, che mi e’ stata richiesta, doveva essere a tema Hawaiano. Ed ecco la mia interpretazione: ibiscus, coralli e conchiglie!

 

DSC00259

Ingredienti:

2 impasti per yellow cake (per 1 torta da 8 inches/20 cm ed 1 torta da 6 inches/15 cm)

mmf

coloranti alimentari

filling e copertura: cream cheese frosting

fragole fresche

 

Ogni torta e’ composta da tre strati di cake e due di filling e poi e’ stata spalmata interamente da frosting, prima di essere ricoperta di fondant.

 

DSC00263DSC00265bis

5 maggio 2013

Buenas Dias!!!

 
Se preferite celebrare il Cinco de Mayo cominciando dalla colazione… ecco il piatto che fa per voi: chilaquiles !!! Questo puo’ essere considerato il tipico confort food messicano: un piatto nato per consumare gli avanzi, precisamente le tortillas vecchie che venivano fritte  e poi cotte nella salsa (salsa verde o salsa roja) per ridarle vita!!!!. Un po’ come la versione messicana del pancotto nostrano. Spesso viene aggiunto del pollo cotto, probabilmente anch’esso frutto di avanzi, o delle uova per completare il pasto (colazione o pranzo).
La prima volta che le ho mangiate (in salsa verde e con pollo), mi sono state consigliate da una mia ex-studentessa, Cynthia Talbott, dalla Viking School con cui mi ero incontrata per pranzo, stranamente in questo ristorante il cui nome italiano – Caffe’ di Fiore -  non faceva certo pensare alla cucina messicana! La vista del piatto non e’ una delle piu’ appealing, proprio perche’ e’ nato come piatto di recupero, ma il sapore ha tutta la ricchezza dei sapori forti messicani. Nota di parentesi, il ristorante che ho accennato e’ ora gestito da un altro mio ex studente… I am a proud mama!!!
Ma, ritornando alla ricetta, questa che vi propongo e’ proprio una versione base, perche‘ come al solito si puo’ modificare con quello che si ha. Invece delle tortillas di mais vecchie, ho usato tortilla chips che dovevo consumare, saltando ovviamnete il passaggio della frittura, perche’ le tortilla chips non sono altro che corn tortillas fritte !!! Siccome io non mangio le uova ad occhi di bue, ho preparato un piatto con l’uovo, l’altro senza. Quello che mangiai la prima volta invece aveva il pollo.
 

Chilaquiles en salsa verde (Mexico)

 
photo (39)
Ingredienti per 2:
  • 200 gr circa tortilla chips,
  • 1 1/2 – 2 tazze di salsa verde
  • Formaggio Cotija  o queso fresco * a piacere
  • Crema Mexicana or creme fraiche a piacere
  • Cilantro, tritato a piacere
  • 1/2 cipolla rossa tritata
  • 1 Avocado, a dadini
  • 1 pomodoro
  • 1-2 uova (se le usate)
  • pollo cotto a piacere (se lo usate)
Mettete la salsa in una padella larga con un po’ di olio, far cuocere per 5-6 minuti. Poi aggiungervi le tortillas chips, farle ricoprire ben bene dalla salsa e far cuocere per pochi minuti. Se volete aggiungere anche il pollo, mettete il pollo a riscaldare con la salsa prima di aggiugnere le tortillas.
Versate nei piatti, aggiungete un po’ delle verdure tritate, il cilantro, crema e il queso fresco. Servite subito. Se volete l’uovo, friggete e mettee sulla montagna di tortillas.
 
* Nota: questi formaggi hanno la stessa consistenza della ricotta salata o il feta,formaggi che potete usare quindi come sostituti.
photo (38)

4 maggio 2013

Salsa verde


Quasi a concludere il trio di salse scritte nei post precedenti, ecco la salsa verde, una salsa molto particolare, perche’ a base di tomatilloes. E, se il pomodoro non e’ un vegetale, ma un frutto, beh il tomatillo non e’ un vero e proprio pomodoro, soprattutto non ‘ un pomodoro verde (anche se ne ha tutto l’aspetto)!!!
E’ un frutto che ha origine in Messico ed e’ uno degli ingredienti chiave della cucina messicana. L’uso forse piu’ comune e’ proprio in questa salsa, che puo’ fungere da marinatura o da salsa di accompagnamento in molti piatti, oppure puo’ essere servita come snack con delle tortillas chips.
Ci sono due metodi per fare la salsa verde: uno e’ quello di bollire tutti gli ingredienti con un dell’acqua e poi frullare il tutto; l’altro, che io preferisco di gran lunga, e’ quello di cuocere in forno, cosi’ come si fa per la salsa roja, e poi frullare. Ecco il procedimento completo:

 

Roasted Salsa verde

CIMG5625
Ingredienti:
10 -12 medi tomatillos, privati della pellicina e sciacquati bene
1 or 2 serranos o1 jalapenos seza stelo e privati dei semi (o se vi paice il forte, lasciateceli)
2 spicchi di aglio
6 rametti di cilantro tritati
un po’ di cipolla tritata
sale q.b.
acqua, q.b.
Mettere i tomatillos e i peperoncini piccanti in una teglia, insieme all’aglio e alla cipolla (di solito andrebbe aggiunta cruda e tritata dopo averlo frullato, ma preferisco cuocerla) e cuocete in forno per una 20 di minuti, finche’ legermente bruciacchiati e soffici. Oppure per accellerare il processo, usate il grill, girando i tomatillos a meta’ cottura.
Fate raffreddare, poi mettete tutto nel frullatore (inclusi i succhi rilasciati dai tomatillos durane la cottura), insieme al cilantro fresco e al sale. Frullate, aggiundendo acqua se serve per diluire il composto. 
 
CIMG5624





Conto alla rovescia per il Cinco de Mayo

 

E mentre da poco in Italia si e’ festeggiato il 1 maggio – Festa dei lavoratori (o almeno per chi lavora!!!) – qui si e’ pronti a festeggiare il Cinco de Mayo, che qui praticamente e’ solo la scusa per avere tacos e margaritas!!! E, quindi, mi pare di fare il mio dovere proponendovi qualche ricetta per l’occasione. Ho gia’ avuto modo di postare alcune ricette di tacos ed altre specialita’ messicane qui e la’ nel blog e, come ho scritto spesso, contrariamente a quello che si mangia qui in Texas, il cibo in Messico ha molto piu’ flavor che spicyness!!! Anche se non e’ il caso di questa ricetta, perche’ si tratta di pollo completamente ricoperto in una salsa piccante, ma non di quelle che non vi fanno piu’ respirare. E’ una salsa ricca, densa, che puo’ essere usata come marinatura o come condimento. Se fate marinare il pollo, o manzo, in questa salsa, detta ADOBO (che appunto siginifica marinatruta, salsa in spagnolo) avrete il pollo adobado.

Per questa ricetta, pero’, non ho usato l’adobo sauce come marinatura ma solo come condimento ed ho usato un pollo intero che avevo precedentemente cotto alla brace intero, secondo questo metodo, ma va bene qualsiasi forma di cottura o, come dicevo, se preferite potete marinarlo a crudo e poi finire la cottura. E, poi con questo ho fatto dei gustosissimi…

 

Tacos de pollo en adobo

CIMG5753

Per i tacos:

1 pollo intero cotto

salsa adobo (segue ricetta)

flour tortillas or corn tortillas, q.b

Per accompagnare:

salsa de pina

frijoles borrachos

riso al cilantro e lime

ravanelli, affettati a julienne

 

 

Per il pollo:

Rimuovete tutta la carne dal pollo intero, e tagliatela a pezzetti. Riscaldate la qualche cucchiaio di salsa adobo in padella e versatevi la carne. Se necessario, aggiungete piu’ salsa per far insaporire tutto il pollo. La carne non deve nuotare nella salsa, ne deve essere ricoperta bene, per poter prendere tutto il sapore. Eventualmente, accompagnerete il pollo con altra salsa a parte. Cuocete per 10 minuti.

 

CIMG5746

 

Riscaldate  le tortillas; potete usare una piastra, senza olio, e scaldare da entrambi i lati. Oppure, mettete 4-5 tortillas in una tovaglia di cotone, chiudete bene  e mettete in microonde perr 1 minuto.

Per ogni tacos: versate un po’ di carne di pollo al centro del tacos, se volete mettee un po’ di salsa adobo, un cucchiaio di salsa de pina, ravanelli freschi, un po’ di crema (la versione messicana della panna acida), piegate e mangiate!!!!

 

Adobo Sauce

ricetta presa da questo link

  • 8 peperoncini guajillo secchi
  • 8 peperoncini ancho secchi
  • 6 spicchi di aglio
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di origano messicano
  • 1/4 tazza di succo di limone
  • 1/2 tazza di aceto bianco 
  • 3/4 tazza di succo di arancia
  • 1 cipolla media, a pezzi
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • olio di mais q.b.
  • 1 jalapeno, privato dei semi e tritato (optional se volete piu’ spicyness)
  • 2 tazze di brodo di pollo
  • 1 cucchiaino di pepe nero
  • 12 tazza di acqua
Preparation:

Mettete acqua e aceto in una pentola abbastanza grande. Pulite i peperoncini secchi, rimuovendo lo stemma e i semi. Poi mettete un po’ di olio in una padella e friggete i peperoncini secchi per 10 secondi per lato. Mettete i peperoncini nella pentola con la’cqua e l’aceto e portate a bolllore. Quando inizia a bollire, spegnete la fiamma, coprite e fate riposare tutta la notte.

Il giorno dopo, rimuovete i peperoncini dall’acqua (che butterete) e riducee in puree i peperonini usando un po’ del brodo. Dovrete ottenere una pasta.

In un’altra pentola, soffriggete l’aglio e la cipolla con un po’ di olio. Poi versate il brodo restante, la pasta di peperoncini, i succhi e le varie spezie. Fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti, o finche’ e’ denso (piu’ denso volete la salsa, piu’ a lungo dovete cuocerla).

Nota: se volete usare questa salsa per carne di manzo, usate brodo di manzo al posto di quello di pollo.

Salsa de pina picante


Durante il mio viaggio in Messico ho imparato ad apprezzare l’uso dell’ananas con piatti a base di carne, perche’ l’acidita’ del frutto ben si sposa con il grasso della carne, soprattutto di maiale. E la cucina messicana che e’ ricca di salse di tutti i tipi, ovviamente ne ha anche una a base di ananas. Questa ricetta, presa da Saveur – l’ho fatta piu’ di una volta, sia per accompagnare la carnitas, sia per il tacos di fagiano.
CIMG5748
Ingredienti
1 tazza di ananas fresco (non in scatola), tagliato a dadini
1/4 tazza di cilantro, tritato
3 cucchiai di succo di lime
2 cucchiai di succo di arancia
1 1/2 cuchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
2 jalapeños, tritati finissimi (privati dei semi se non lo volete troppo piccante)
1/2 cipolla rossa piccola, tritata
Mescolate tutti gli ingredienti, fate riposare un’oretta e poi servite a temperatura ambiente.

Salsa pico de gallo


Salsa mexicana e’ una salsa base usata nella cucina messicana. Da sola, servita con tortilla chips, o per accompagnare tacos and enchiladas, la salsa mexicana, anche detta salsa fresca o piu’ comunemente conosciuta come pico de gallo (che letteralmente significa “becco del gallo”) si prepara velocemente con pochi ingredienti ma devono essere veramente freschi. Ovviamente ci sono innumerevoli variazioni, ma questa che vi propongo e’ la versione base.
CIMG5749

Ingredienti
3 pomodori maturi ma sodi, privati dei semi e tagliati a dadini,
1 cipolla media, tagliata a dadini piccoli,
cilantro tritato a piacere
succo di mezzo lime o limone
1/2 cucchiaino di aglio tritato finissimo
sale q.b.
2 jalapenos, privati dei semi e tritati finissimi
Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola; far riposare almeno 30 minuti. Servire con chips o come accompagnamento ad altri piatti messicani.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

That's us!